Autocisterna esplode in tangenziale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:43

Un violento incendio, poco prima delle 14, è scoppiato in zona Borgo Panigale, alla periferia di Bologna. Secondo le prime informazioni, un tir che probabilmente trasportava materiale infiammabile, è rimasto coinvolto in un'incidente stradale con una serie di esplosioni a catena che hanno coinvolto anche altri mezzi. Al momento, il bilancio provvisorio dell'incidente, parla di 1 morto e di oltre 70 persone ferite che sono state soccrose dal personale medico del 118. Tra i 14 feriti gravi, anche un poliziotto. La maggior parte dei feriti è stata trasportata al vicino Ospedale Maggiore.  

Chiuso un tratto autostradale

“Sul raccordo di Casalecchio, tra Bologna Casalecchio ed il bivio con la A14 Bologna-Taranto in entrambe le direzioni – informa Autostrade per l'Italia – si è resa necessaria la chiusura del tratto a causa di un camion che si è incendiato all'altezza del km 3. All'interno del tratto chiuso il traffico è bloccato”. Chiusure sono state predisposte anche sulla viabilità cittadina.

Crolla un ponte dell'autostrada

Il rogo interessa un'area fra la tangenziale e alcune concessionarie di auto che si trovano fra la via Emilia e via Caduti di Amola. I soccorsi sono resi particolarmente difficili dall'alta temperatura causata dalle fiamme. Nel frattempo, è parzialmente crollato il ponte dell'autostrada del raccordo di Casalecchio A1-A14, che sovrasta la via Emilia a Borgo Panigale. Sopra al ponte ci sono ancora le fiamme e c'è un elicottero dei vigili del fuoco che sta cercando di domarle. 

Merola: “Coinvolto un quartiere”

“Prima di tutto esprimo il cordoglio a nome di tutta la città alle famiglie di chi ha perso la vita in questo gravissimo incidente e rivolgo un pensiero ai feriti, tra di loro ci sono anche diversi soccorritori che non hanno esitato di fronte ai rischi che stavano correndo”. E' quanto ha dichiarato il sindaco di Bologna, Virginio Merola, commentando il grave incidente con incendio ed esplosione avvenuto sull'A14 a Borgo Panigale. “Ringrazio di cuore tutte le persone che hanno prestato i soccorsi e si sono date da fare – ha proseguito il primo cittadino bolognese – abbiamo di fronte una grande tragedia che ha coinvolto non solo un tratto autostradale ma un quartiere della nostra Bologna. Il Comune, attraverso gli uffici e gli assessori competenti, è al lavoro per fare tutto ciò che è necessario in coordinamento con le altre istituzioni. Come sempre Bologna sa reagire e agire, questa è la forza della nostra città“. 

Mons. Zuppi: “Bologna saprà tirare fuori la sua solidarietà”

L'arcivescovo di Bologna, monsignor Matteo Maria Zuppi, ha espresso “cordoglio e vicinanza alle vittime, ai feriti ealle loro famiglie”. “Si tratta di un fatto tragico che spero non provochi ulteriori vittime – ha detto l'arcivescovo al Sir – Come sempre Bologna saprà tirare fuori tutta la sua solidaietà istintiva che abbiamo visto in altri fatti analoghi che hanno coinvolto la città. Sono certo che anche questa tragedia sarà affrontata con il concorso di tutti“. 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.