MARTEDÌ 20 GIUGNO 2017, 18:48, IN TERRIS

Aria nelle vene dei malati terminali, caccia a barelliere killer

Avrebbe accelerato la morte dei pazienti dimessi per intascare soldi dalle agenzie funebri

REDAZIONE
Aria nelle vene dei malati terminali, caccia a barelliere killer
Aria nelle vene dei malati terminali, caccia a barelliere killer
Non si tratterebbe di casi di eutanasia ma di veri e propri omicidi volontari per ricavarne un vantaggio economico. Almeno è questa l'ipotesi investigativa su cui lavorano i carabinieri della compagnia di Paternò, su delega dei magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Catania. L'inchiesta riguarda diversi omicidi che sarebbero stati provocati dal barelliere di un'ambulanza privata accusato di avere iniettato aria nelle vene di malati terminali per accelerarne il decesso.

La Procura di Catania ha fatto partire le indagini dopo le dichiarazioni di un collaboratore di giustizia. Il barelliere killer, che si è reso irreperibile ed è attivamente ricercato, avrebbe agito per trarre un guadagno dall'intervento di agenzie funebri 'amiche' a cui i cadaveri venivano "ceduti" per 300 euro.

I primi casi risalirebbero al 2012. L'uomo avrebbe avuto una "tecnica" standard: entrava in azione durante il trasporto dall'ospedale Maria Santissima Addolorata di Biancavilla a casa dei pazienti che erano stati dimessi perché in fin di vita. Dirigenti, medici e personale dell'ospedale risultano estranei a questa incredibile vicenda. Le prime rivelazioni del 'pentito' erano arrivate nel corso di un'intervista a "Le Iene" e poi si era recato in Procura per riferire i fatti di sua conoscenza. "Siccome il malato era in agonia e sarebbe deceduto lo stesso - l'agghiacciante testimonianza del pentito rilasciata a Roberta Rei della popolare trasmissione televisiva - gli iniettavano dell’aria con l’agocannula nel sangue, e il malato moriva per embolia". La Procura, ovviamente, sta vagliando la fondatezza delle dichiarazioni. I carabinieri hanno acquisito in ospedale le cartelle cliniche delle morti sospette.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
EUROPA LEAGUE

Atalanta e Milan, cinquine per i sedicesimi

Orobici e milanesi, con un 5-1, passano il turno con una giornata di aniticipo. Pari della Lazio
Robinho
VIOLENZA SESSUALE

Robinho condannato a nove anni

L'attaccante dell'Atletico Mineiro, ex Milan, avrebbe praticato una violenza di gruppo nel 2013
Una foto d'archivio di Pietro Orlandi con il manifesto che ricorda la sorella Emanuela
GIALLO IRRISOLTO

Caso Orlandi, presentata denuncia in Vaticano

L'avvocato Sgrò: "Emersi nuovi dati, speriamo che la Gendarmeria indaghi"
Il premier Gentiloni e il ministro dell'Economia Padoan
ETÀ PENSIONABILE

Nel 2019, stop all'aumento a 67 anni per 14.600

Presentato l'emendamento del Governo: aumentano a 15 i lavori gravosi
Il Sostituto della Segreteria di Stato mons. Angelo Becciu
MALESIA

Inaugurata la Nunziatura "green"

Il sostituto mons. Becciu ricorda la libertà religiosa sancita dalla Costituzione
L'Ara San Juan (repertorio)
SOTTOMARINO DISPERSO

Esplosione a bordo dell'Ara San Juan

Chiarita la natura dell'anomalia acustica percepita prima dell'ultimo contatto
TRAGEDIA DEL RIGOPIANO

Altre 23 informazioni di garanzia per il disastro

A spedirle la Procura di Pescara: la valanga aveva provocato 29 vittime
Papa Francesco riceve in udienze le famiglie francescane in Vaticano
VATICANO

La peggiore delle mondanità secondo Bergoglio

Il Pontefice riceve in udienza il Primo e Terz’Ordine regolare francescano