Alluvioni in Francia, 1600 evacuati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:04

Dopo il caldo torrido delle ultime settimane, sull'Europa centrale si stanno abbattendo diverse perturbazioni di origine atlantica. Fronti temporaleschi che, non solo hanno abbassato drasticamente le temperature, hanno provocato forti inondazioni nella Francia meridionale. Secondo fonti del ministero dell'Interno francese, oltre 1600 persone sono state evacuate. La maggior parte di loro sono campeggiatori che stavano trascorrendo le vacanze estive, costrette ad allontanarsi dalle zone segnalate poiché esposti alla deriva dei materiali e allo straripamento dei fiumi.

Evacuazioni di massa

Le zone più colpite sono Gard, Ardèche e Drôme. Più di 400, tra vigili del fuoco e poliziotti, assieme a quattro elicotteri, pattugliano le aree alluvionate aiutando i campeggiatori nelle procedure di evacuazione. In un campo estivo a Saint-Julien-de-Peyrolas, 119 bambini sono stati evacuati. Disperso uno degli accompagnatori. Sarebbe un tedesco di 70 anni che, mentre supervisionava l'evacuazione dei suo ragazzi, è stato travolto da un torrente. Ha cercato rifugio nella sua roulotte, ma il veicolo è stato spazzato via dalla forte corrente. Immediato l'intervento dei subacquei, e tuttora sono in corso le operazioni di ricerca. 

Le testimonianze 

Diversi campeggiatori  sono stati portate in ospedale con lievi ferite. Tra di essi Rachel Buchanan, di Oxford, travolto da un fiume in piena nell'Ardèche. “Sapevamo che una tempesta era imminente e non potevo credere alla ferocia della tempesta della notte scorsa – ha detto alla Bbc -. Il livello e la velocità del fiume erano straordinari. Sono stato svegliato dall'acqua che mi bagnava i piedi. Rachel ha tentato la fuga sul suo furgone: “Guidare è stato molto terrificante, la strada vicino al fiume era completamente sott'acqua. Dal nulla erano comparse delle cascate che riempivano la vallata”

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.