GIOVEDÌ 31 GENNAIO 2019, 15:39, IN TERRIS

MALTEMPO

Allerta in tutta Italia

In tilt la tramvia a Firenze. Linea bloccata a causa del gelo

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
O

ndata di maltempo in Italia. Torna la neve sul Centro-nord. I primi fiocchi inizieranno a cadere in Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Trentino-Alto Adige e toccheranno anche grandi città come Torino, Milano, Bologna e la stessa Genova. Tra venerdì e sabato la situazione peggiorerà per il transito di una forte perturbazione che potrebbe portare nubifragi su Alpi, Prealpi, Liguria, Toscana, Sardegna e Lazio. Anche in alcune zone del sud è iniziata a cadere la neve, con il Vesuvio che si presenta imbiancato.

Liguria

Dal pomeriggio di giovedì 31 gennaio, scatta l'allerta gialla sulla parte centrale della regione, che sarà in vigore fino alle 8 del primo febbraio. Particolare attenzione, sottolinea Arpal, per il possibile gelo, soprattutto nelle zone interne del Centro Levante. Da monitorare anche i venti, di intensità fino a burrasca sul Centro Ponente e sul Levante. 

Piemonte

La Protezione civile della regione Piemonte ha iniziato a monitorare l'evolversi del maltempo previsto dal bollettino meteorologico dell'Arpal. Sono, infatti, attese precipitazioni diffuse venerdì 1° febbraio con neve fino in pianura, in particolare a sud del Po, al mattino. Le nevicate saranno più consistenti sulle Alpi sud occidentali e sull'Appennino di confine. Pericolo valanghe dalle ore centrali di venerdì nei settori montani meridionali. In particolare, un'allerta arancione per neve è prevista per la Valle Tanaro (Cuneo); Belbo e Bormida, nell'alessandrino, astigiano e cuneese e la valle Scrivia nell'alessandrino. Un'allerta gialla interesserà, invece, dalle ore serali, il Novarese-Verbano; l'alta Val di Susa, Chisone, Pellice e Po (Torino); le Valli Varaita, Maira e Stura (Cuneo), e la pianura settentrionale del Torinese.

Toscana

Su Lunigiana, Garfagnana, Versilia, Alto Mugello, Ombrone pistoiese e Val di Bisenzio, sono in arrivo precipitazioni anche di forte intensità che si intensificheranno dal pomeriggio di venerdì fino alle 13 di sabato. Sul resto della regione emesso un nuovo codice giallo per pioggia e rischio idrogeologico e idraulico dalla mezzanotte di giovedì 31 gennaio, fino alle 13 di sabato. Codice giallo anche per vento dalle 13 di venerdì, fino alla mezzanotte dello stesso giorno. Le raffiche saranno più forti sull'Arcipelago, sulla costa e sui crinali appenninici. A Firenze, disagi causati in particolare dal ghiaccio, che ha comportato giovedì mattina, l'interruzione del funzionamento della tramvia per diverse ore. 

Sicilia

La Protezione civile regionale ha diramato un avviso che prevede per la giornata di venerdì l’allerta gialla. In particolare, si prevedono precipitazioni sparse, prevalentemente nella seconda parte della giornata, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia settentrionale e occidentale. Inoltre, dalla sera sempre di domani si prevedono venti forti e mareggiate.

 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
UAE Tour
EMIRATI ARABI

Cancellate due tappe di ciclismo: 2 italiani positivi al virus

Primo contagio in Nigeria: è italiano. Primo caso in Olanda: è stato in Italia. Hyundai chiude in Corea del Sud
La Finanza sul luogo del blitz
L'AQUILA

Avezzano, maxi operazione antidroga: 10 arresti

Impegnati oltre 100 finanzieri: perquisiti 12 locali e sequestrate varie autovetture
Jeanine Áñez
FONDAZIONE JUBILEO

Bolivia: "Elezioni libere, pulite e trasparenti"

"Tu voto cuenta": la campagna in vista delle presidenziali post Maduro del 3 maggio
Carabinieri
MESSINA

Colpo al clan dei Barcellonesi: 59 arresti

Il clan imponeva estorsioni in tutta la provincia ma nessuno ha mai denunciato
Mezzi militari turchi
MEDIO ORIENTE

Siria, soldati turchi massacrati in un raid

Escalation in corso nel Paese: almeno 29 militari di Ankara uccisi da una serie di attacchi delle forze di Assad
Emmanuel Macron e Giuseppe Conte
CORONAVIRUS

Conte e Macron a Napoli: "Frontiere aperte"

Bilaterale fra i due presidenti per il XXXV vertice intergovernativo. Il premier: "Chiuderle sarebbe un danno...
Coronavirus
L'EPIDEMIA

Coronavirus, il Tar riapre le scuole nelle Marche

Aumentano i decessi (14) ma anche le guarigioni (42), 650 i contagi. Riaperto anche il Duomo di Milano
L'aeroporto Ben Gurion
L'EPIDEMIA

Coronavirus, Israele respinge gli italiani

Rimandati indietro 56 passeggeri e disposto il blocco ai voli dal nostro Paese. L'Arabia Saudita ferma i pellegrinaggi
Il giudice Paolo Adinolfi
DELITTO DELL'OSTIENSE

Giudice Adinolfi, il giallo della scomparsa

Il figlio Lorenzo: "Basta omertà, subito la riapertura delle indagini"
Filippo Magnini
NUOTO

Il Tas assolve Magnini: via la squalifica per doping

L'ex nuotatore, due volte campione del mondo, scagionato dalle accuse di tentato uso di sostanze dopanti
La nave da crociera Msc
CROCIERA MSC

Proteste a Cozumel per lo sbarco della nave Msc

L'ok del Messico dopo i "No" di Giamaica e isole Cayman per un caso di influenza a bordo
SUICIDIO ASSISTITO

Choc in Germania: per i giudici togliersi la vita è un diritto

La Corte Costituzionale ha deciso di annullare l'articolo 217 del Codice penale che vietava la possibilità alalle...
Edificio scolastico distrutto dalle bombe
SIRIA

Unicef: "Basta bombardare le scuole a Idlib"

Nell'attacco a 10 scuole sono stati uccisi 12 civili tra bambini e insegnanti
Incendio a Strasburgo
FRANCIA

Incendio in un edificio a Strasburgo: il bilancio

La polizia ha fermato due uomini per "verifiche" realtive al rogo
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, il paradosso degli agriturismi

Sono le strutture ricettive più sicure perché lontane dagli affollamenti, eppure le prenotazioni si sono dimezzate...
CORONAVIRUS

Oms: "Per la prima volta più contagi all'estero che in Cina"

Sono 427 contro i 411 cinesi. Primi contagi in Danimarca, Romania ed Estonia