VENERDÌ 01 APRILE 2016, 10:18, IN TERRIS

AGRIGENTO, ARRESTATI 7 FIANCHEGGIATORI DEL SUPER LATITANTE MESSINA DENARO

L'operazione dei Ros denominata "Triokola" dal nome antico di Caltabellotta, paese di partenza dell'inchiesta

MILENA CASTIGLI
AGRIGENTO, ARRESTATI 7 FIANCHEGGIATORI DEL SUPER LATITANTE MESSINA DENARO
AGRIGENTO, ARRESTATI 7 FIANCHEGGIATORI DEL SUPER LATITANTE MESSINA DENARO
Importante blitz dell’antimafia a Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento, paese neo eletto Borgo più bello d’Italia. I carabinieri del Ros e il Comando provinciale Carabinieri di Agrigento hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di sette indagati per associazione mafiosa. I fermati, arrestati nell’ambito dell'operazione denominata "Eden 5, Triokola", sarebbero stati "ufficiali" di collegamento con il latitante Matteo Messina Denaro.

"Triokola" - dal nome antico di Caltabellotta (Ag), paese da dove è partita l'inchiesta - ha portato in carcere Giuseppe Genova, accusato di essere il capo della famiglia di Burgio (Ag), Andrea e Salvatore La Puma, padre e figlio, Gaspare Ciaccio, Vincenzo Buscemi, Massimo Tarantino e Luigi Alberto La Scala. Gli arresti, all'alba, sono stati eseguiti a Sambuca di Sicilia e a Burgio e l’operazione è stata condotta in direzione del mandamento mafioso di Sambuca di Sicilia (Agrigento).

Secondo gli investigatori, la rete di fiancheggiatori avrebbe "bonificato" le campagne della zona per consentire gli incontri di esponenti mafiosi con il presunto boss di Sambuca, Leo Sutera, arrestato nel giugno del 2012 e condannato a 4 anni di reclusione per associazione mafiosa, ritenuto dagli investigatori vicino a Matteo Messina Denaro, soprannominato "U siccu" (“il magro”) a causa della sua costituzione fisica e considerato tra i latitanti più ricercati al mondo.

denaroe dall'aggiunto Maurizio Scalia della direzione distrettuale antimafia di Palermo - hanno consentito di individuare gli assetti di vertice del sodalizio mafioso agrigentino e documentare il ruolo di cerniera svolto nei confronti delle articolazioni di Cosa nostra operanti nella Sicilia occidentale e il collegamento con Matteo Messina Denaro.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un senzatetto sulla panchina di un giardino pubblico
USA

Oltre 40,6 milioni di persone vivono in povertà

I tassi di povertà più alti si registrano tra gli afro-americani: 24,1%
Braccianti stranieri al lavoro
LAMEZIA TERME

Dossier: "Lavoro indecente. I braccianti stranieri nella piana lametina"

"Una realtà che tutti percepiscono ma che nessuno riconosce come modalità di sfruttamento grave"
GIORNATA MONDIALE DEI POVERI

Cene di fraternità e marce solidali: il mondo celebra la Gmp

Dall'Argentina alla Slovacchia, dalla Francia alla Colombia: le iniziative
Jessica Notaro
QUIRINALE

Mattarella conferisce 30 onorificenze al merito

Insignita anche Jessica Notaro e don Paolo Felice Giovanni Steffano
Daniel Hegarty
MOTOCICLISMO

Motociclista muore durante il Gp di Macao

Daniel Hegarty aveva 31 anni: è finito contro le barriere
Malcom Young sul palco
HARD ROCK

E' morto Malcolm Young fondatore degli Ac/Dc

Il fratello Angus: "Ci lascia un'eredità attraverso la quale vivrà per sempre"