Addio al celibato finisce in tragedia: un morto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:25

Un addio al celibato è finito in tragedia a causa di una lite. I fatti si sono svolti nel trevigiano, dove un ragazzo di 21 anni è morto e altre sette persone sono rimaste ferite. Gli aggressori, un cittadino romeno e uno albanese, sono stati fermati dai carabinieri dopo una fuga di alcune ore. 

La lite

Secondo quanto riferito, la discussione si sarebbe svolta in un parcheggio di un condominio a Fontane di Villorba (Treviso), dove nella serata di ieri, intorno alle 22.30, è arrivato un gruppo di una quindicina di giovani di origine moldava. Erano reduci da una festa per l'addio al celibato di uno loro e si sono fermati a chiacchierare, forse con un tono di voce troppo alto. Da un apppartamento sono giunte le proteste per gli schiamazzi. Gli uomini che hanno reclamato per i rumori, sono scesi nel parcheggio, ma non prima di essersi procurati dei coltelli e hanno iniziando a tirare dei fendenti a caso, colpendo il 21enne. 

La vittima

A perdere la vita è stato Igor Ojovanu, 21 anni, studente e lavoratore. Sul luogo sono arrivate quattro ambulanze che hanno trasportato i feriti in ospedale, tra cui anche il promesso sposo. Gli accertamenti, avviati dalla compagnia dei carabinieri di Treviso, comandadti dal capitano Stefano Mazzanti e coordinati dal sostituto procuratore Daniela Brunetti, hanno portato al fermo dei due sospettati, uno di origine romena e l'altro di origine albanese. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.