MARTEDÌ 26 MAGGIO 2015, 16:25, IN TERRIS

ACCUSATO DI SPIONAGGIO: ALLA SBARRA IN IRAN IL GIORNALISTA AMERICANO

Jason Rezaian è accusato di aver fornito informazioni a "governi ostili"

CLAUDIA GENNARI
ACCUSATO DI SPIONAGGIO: ALLA SBARRA IN IRAN IL GIORNALISTA AMERICANO
ACCUSATO DI SPIONAGGIO: ALLA SBARRA IN IRAN IL GIORNALISTA AMERICANO
Inizia oggi a Teheran il processo contro il giornalista del Washington Post, Jason Rezaian, in carcere da dieci mesi con l’accusa di spionaggio. Rezaian, che ha la doppia nazionalità, iraniana e statunitense, è accusato di aver passato informazioni a “governi ostili”. Se condannato, il giornalista rischia fino a vent’anni di prigione. Il direttore del Washington Post, Martin Baron, ha definito “vergognosa” la decisione del tribunale iraniano di tenere il processo a porte chiuse. “Jason è stato arrestato senza nessuna accusa, è stato messo nella peggiore prigione dell’Iran, in isolamento per molti mesi, senza che gli fossero prestate le cure mediche necessarie. Gli è stato assegnato un giudice conosciuto per aver violato più volte i diritti umani”, ha scritto Baron.

Rezaian è il corrispondente dall'Iran del Washington Post dal 2012, è stato arrestato insieme a sua moglie, un’altra giornalista che è stata poi rilasciata su cauzione. L’uomo invece è stato messo in isolamente in un carcere di massima sicurezza e al momento dell’arresto non erano chiare le accuse contro di lui.

Il suo arresto, avvenuto dieci mesi fa, è stato motivo di pressione da parte di Washington su Teheran durante i recenti negoziati – ancora in corso – sul nucleare iraniano. Anche il presidente Usa, Barak Obama, ha chiesto il rilascio del giornalista. Molti analisti hanno suggerito che l’arresto di Rezaian sia il frutto di uno scontro interno per il controllo del potere nelle gerarchie iraniane. L’apertura politica all’occidente del presidente Hassan Rohani è malvista dai settori più conservatori della classe dirigente dell’Iran, in particolare dalla magistratura che negli ultimi mesi ha ordinato una serie di arresti di giornalisti e attivisti.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e della Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara
Auto travolge passanti ai Mercatini di Natale di Sondrio
AUTO CONTRO MERCATINO DI NATALE

Sondrio, il conducente è accusato di strage

Il 27enne ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi
La Cattedrale di Londra imbiancata dalla neve
MALTEMPO

Freddo e neve gelano il Nord Europa

Fiocca anche a Milano e Torino. Disagi su tutto l'arco alpino
Matteo Renzi
VERSO IL VOTO

Renzi: "Berlusconi? Niente intese con mr Spread"

L'ex premier: "Silvio fa le stesse promesse del 1994 che non ha mai mantenuto"