Accoltella e uccide la compagna, fermato un dominicano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:47

Una lite per questioni di gelosia degenerata in un omicidio. Sarebbero questo il motivo che ha portato un uomo di origini dominicane ad accoltellare e uccidere la sua compagna fuori da una discoteca a Milano. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri.

Il femminicidio

Secondo le prime ricostruzioni, l'omicidio è accaduto questa mattina alle 5.50 circa. I militari del nucleo radiomobile sono giunti sul posto in seguito alle segnalazioni arrivate dai cittadini che hanno chiamato il 112. L'aggressione era avvenuta poco prima in via Pezzotti, nella periferia sud della città, poco distante da una discoteca frequentata da sudamericani. Al culmine di una lite, il 41enne ha colpito al petto con un coltello da cucina la compagna 49enne, ecuadoriana. La donna è morta poco dopo all'ospedale San Paolo. 

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri i due avevano una relazione da qualche mese e avevano trascorso la serata nel locale notturno nei pressi del quale è avvenuto l'omicidio. Entrambi sono regolari ed incensurati. Lui fa il magazziniere in ditta di spedizioni, lei invece la portinaia. L'arma utilizzata per ferire la donna all'emitorace destro è stata comunque rinvenuta a poca distanza dalla vittima e sequestrata dagli investigatori giunti sul posto. L'uomo adesso si trova in caserma in attesa di essere sentito dal pm di turno Gianluca Prisco.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.