A Terracina è l'apocalisse: un morto e due feriti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:00

Le immagini e i video che giungono da Terracina, località costiera del Basso Lazio, raccontano di un evento atmosferico devastante e straordinario, di cui in Italia probabilmente non si ha memoria. Alberi sradicati, segnali stradali divelti, addirittura edifici danneggiati a causa di un violento uragano che nel pomeriggio ha investito la città.

Il bilancio è di un morto e due feriti. La vittima è un uomo di mezza età, del posto: era al volante della propria auto quando su di essa si è abbattuto un albero; ferito il passeggero al suo fianco. Il secondo ferito in un altro punto della cittadina laziale, il cui centro storico è la parte più colpita dalla tromba d'aria. “E' stato come un terremoto – racconta al'Agi il vice sindaco Roberta Tintari -, era in corso il Consiglio comunale e a un certo punto abbiamo sentito tremare le pareti e tutto il resto”. Immediati i soccorsi da parte dei carabinieri e di altro personale. Il sindaco Nicola Procaccini ha disposto per domani la chiusura delle scuole e di tutti gli edifici pubblici. Dal sindaco di Terracina è arrivato l'appello alla popolazione nei minuti successivi all'evento atmosferico: “Rimanete in casa. Nessuno esca in strada per nessun motivo”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.