A settembre il giudizio sulla candidabilità dell'ex sindaco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:51

E'stata rinviata al 10 settembre prossimo la decisione dei giudici del Tribunale di Bari sull'eventuale candidabilità degli amministratori comunali di Valenzano alle prossime elezioni. Come riporta La Gazzetta del mezzogiorno, il rinvio è stato verosimilmente proposto per attendere la decisione del Consiglio di Stato sulla legittimità del provvedimento di scioglimento del Comune barese per sospette infiltrazioni mafiose, dopo che il Tar l'aveva annullato a marzo scorso. Decisione che dovrebbe arrivare il 4 luglio prossimo, con la sentenza che dovrebbe decretare l'ultimo giudizio sull'effettiva legittimità – o meno – del decreto.

Date possibili

Il giudizio sulla candidabilità degli amministratori scaturisce proprio in conseguenza dell’attivazione del procedimento di scioglimento, tant’è che il comma 11 dell’articolo 143 del Testo unico degli enti locali prevede che gli atti siano trasmessi dal Ministro dell’Interno al Tribunale territorialmente competente. Alla decisione seguirà la definizione della data delle elezioni comunali, con due ipotesi plausibili: se il decreto di scioglimento fosse ritenuto legittimo dal Consiglio di Stato, si voterevve verosimilmente una domenica tra il 15 ottobre e il 15 dicembre di quest’anno. In caso contrario, la finestra elettorale si riaprirebbe nella primavera del 2020, con il conseguente commissariamento prefettizio in attesa delle elezioni.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.