Vescovi: al via il “Giorno dell’abbraccio in famiglia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:04

La famiglia che costruisce una nuova società” è il motto della campagna “Abbraccio in famiglia 2019” promossa dal Dipartimento della Pastorale familiare e dell’infanzia della Conferenza episcopale venezuelana, che si terrà dal 3 al 10 novembre 2019.

La campagna

La campagna consiste in un percorso formativo e di accompagnamento per aiutare le famiglie ad affrontare le varie situazioni legate alla realtà attuale del Paese. Saranno proposte riflessioni su cinque temi: recuperare il nostro valore come persona e come cittadino; valorizzare la famiglia che abbiamo, ricostruirla è nostro dovere; sottolineare il valore del lavoro in una società in crisi; la fede per contribuire alla nascita di una nuova società. Dal 1990, su iniziativa del Dipartimento della Pastorale familiare e dell’infanzia, la Chiesa venezuelana dedica una giornata alla promozione dell’unità della famiglia. L’abbraccio è la manifestazione più semplice e naturale di affetto perciò è stato indetto il “Giorno dell’abbraccio in famiglia” che si celebra ogni anno la seconda domenica di novembre. Questa volta la data corrisponde al 10 novembre. Durante la giornata e nel corso della settimana vengono promosse attività formative che invitano alla riflessione e all’incontro con i parenti lontani, geograficamente o emotivamente, al perdono tra chi è in disaccordo, per rafforzare i legami tra consanguinei. “La famiglia è il modo (non ‘un modo’) di costruire la società”, afferma mons. Fernando Castro, vescovo della diocesi di Margarita e presidente della Commissione episcopale per la famiglia e i bambini, nella sua riflessione contenuta nel sussidio della campagna riportata dal Sir.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.