Terremoto, ad Amatrice la marcia silenziosa dei volontari Unitalsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:00

Alla vigilia del primo anniversario del terribile terremoto che ha distrutto interi paesi del centro Italia, il vescovo di Rieti, mons. Domenico Pompili ha accolto la proposta dell’Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) di realizzare una marcia silenziosa nel comune di Amatrice. Questa mattina alle 10 più di 150 volontari che hanno prestato servizio come appartenenti al settore Unitalsi Protezione Civile ad Amatrice, Norcia e Cascia, il presidente nazionale e il Consiglio Direttivo si troveranno ad Amatrice per il corteo.

Volontari in campo

“La preghiera silenziosa – ha detto il presidente nazionale Antonio Diella – vuole essere un momento di cordoglio innanzi tutto per le famiglie che, con la perdita dei propri cari, hanno pagato il tributo più alto e per tutte quelle che hanno perso la casa, nonché il lavoro per le innumerevoli attività ridotte in macerie”. L’iniziativa sarà occasione per stringersi nuovamente attorno alla popolazione colpita dal sisma nell’accorato appello alle Istituzioni affinché non pesino sui terremotati i tempi della ricostruzione. “Subito dopo le prime scosse – ha raccontato Cosimo Cilli, Responsabile Nazionale del Settore Unitalsi Protezione Civile – la nostra Associazione, attraverso l’opera di decine di volontari che hanno saputo mettere a disposizione della gente il carisma ed il cuore unitalsiano, ha dato il suo significativo contributo, ma allo stesso tempo è grata alla Comunità locale per il bene che durante questo servizio ha ricevuto. Per questo sarà importante per ognuno di noi rinnovare il proprio “Eccomi”, essere di nuovo in mezzo alla popolazione di Amatrice e marciare in preghiera in quei luoghi”.

Il programma

La giornata inizierà al Centro don Minozzi, dove i volontari hanno svolto il loro servizio in supporto al Punto di Primo Soccorso dell’Unità Sanitaria locale di Rieti. La marcia avrà inizio con don Savino D’Amelio, parroco di Amatrice, che guiderà i presenti davanti al cimitero. Alle 12 mons. Domenico Pompili celebrerà la Santa Messa animata dalla Sottosezione dell’Unitalsi di Rieti nella nuova chiesa. Tutti i volontari dell’Associazione impegnati nel settore della Protezione Civile rinnoveranno con questo gesto di vicinanza e la loro preghiera l’impegno in questo servizio. Non mancherà un gesto di devozione alla Vergine ed un pensiero anche per i bambini delle scuole di Amatrice, le cui famiglie sono state molto vicine all’Unitalsi e saranno con l’Associazione durante il pranzo che si svolgerà nell’area don Minozzi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.