Teologia e società digitale. Stasera incontro online per “coltivare l’umano”

Oggi alle 20,30 si svolgerà l'incontro online dal titolo "Coltivare l'umano. La società digitale, tra performance ed etica"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05
teologia

Quale teologia nella società digitale? Per rispondere a questo interrogativo oggi 15 aprile alle 20,30 si svolgerà l’incontro online dal titolo “Coltivare l’umano. La società digitale, tra performance ed etica”. Il filosofo Andrea Colamedici e il teologo Paolo Benanti cercheranno di far luce sulla contemporaneità. Siamo in un cambio d’epoca e la pandemia ha ulteriormente accelerato i processi in atto. Come è cambiata la percezione che l’uomo ha di se stesso? Quali mutazioni hanno subito le relazioni umane all’interno della società digitale? Filosofia e teologia s’incontrano, dunque, per comprendere la contemporaneità. Padre Paolo Benanti, teologo moralista, francescano del Terzo Ordine Regolare, insegna alla Pontificia Università Gregoriana. Oltreché al Pontificio collegio Leoniano di Anagni e all’Istituto di Scienze religiose di Assisi.teologia

Teologia nell’era digitale

Partendo dalla filosofia classica il filosofo Colamedici e il teologo Benanti proveranno a immaginare il futuro che ci aspetta. L’incontro online è organizzato da Antoniano, Festival Francescano e Associazione ApiS-Amore per il Sapere. La filosofica classica, infatti, ha ancora tanto da dire. Andrea Colamedici è filosofo, regista, attore teatrale e traduttore. Insieme a Maura Gancitano, ha dato vita a Tlön, scuola permanente di filosofia e casa editrice. Conducono per Audible i podcast “Scuola di Filosofie” e “Audible Club”, e sono gli ideatori della Festa della Filosofia e delle maratone online “Prendiamola con Filosofia”. Il loro ultimo libro s’intitola “Prendila con Filosofia, Manuale di fioritura personale (HarperCollins 2021).teologia

Gestione dell’innovazione

Padre Paolo Benanti è un francescano del Terzo Ordine Regolare e teologo. Si occupa di etica, bioetica ed etica delle tecnologie. In particolare i suoi studi si focalizzano sulla gestione dell’innovazione. Internet e l’impatto del “Digital Age”. Le biotecnologie per il miglioramento umano e la biosicurezza. Le neuroscienze e le neurotecnologie. Dal 2008 è docente presso la Pontificia Università Gregoriana. Ha fatto parte della Task Force Intelligenza Artificiale per coadiuvare l’Agenzia per l’Italia digitale. Il suo ultimo saggio è “Digital Age. Teoria del cambio d’epoca, persona, famiglia e società (Edizioni San Paolo 2020). Durante l’incontro interverranno fra Dino Dozzi, direttore scientifico di Festival Francescano. Fra Giampaolo Cavalli, direttore dell’Antoniano e presidente del Festival Francescano. Marco Ferrari, presidente di ApiS-Amore per il Sapere.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.