Saranno “tradotte” per i non udenti le messe più importanti nel Duomo di Milano

alla solennità liturgica dell'Immacolata Concezione l'iniziativa della diocesi di Milano come testimonianza della pastorale della disabilità. Le messe saranno tradotte nel linguaggio dei segni e sottotitolate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05
L'arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, prega al cospetto della Madunina - Foto © Ansa

Un ulteriore segno dell’attenzione della diocesi di Milano verso la disabilità. Le messe in Duomo saranno tradotte nel linguaggio dei segni e sottotitolate. L’iniziativa prende le mosse dal Pontificale in occasione dell’Immacolata, martedì 8 dicembre. E riguarda e celebrazioni più importanti dell’anno liturgico, presiedute in Duomo dall’arcivescovo monsignor Mario Delpini.Milano

La prima volta a Milano

La novità è il risultato  di un accordo tra l’arcidiocesi di Milano e la Fabbrica del Duomo. Un’intesa voluto dallo stesso arcivescovo. Nella lettera pastorale dello scorso anno (“La situazione è occasione“) e in diversi altri incontri, monsignor Delpini aveva sollecitato una particolare attenzione. Affinché fosse favorita la partecipazione alla liturgia delle persone ipoudenti. Grazie all’accordo i non udenti potranno vedere insieme alle immagini l’interprete che tradurrà tutte le parti della celebrazione. Ossia il rito, l’omelia e i canti. Ciò nelle messe supportate da questo servizio. Nei quattro maxischermi posti nelle navate centrali. E negli altri 10 monitor che compongono il circuito di trasmissione interno della cattedrale.

Sottotitoli per ipoudenti

A beneficio di coloro che non conoscono il linguaggio dei segni, a fondo schermo scorreranno anche i sottotitoli. Le messe nel linguaggio dei segni e sottotitolate saranno inoltre trasmesse in diretta da Chiesa Tv (canale 195 del digitale terrestre). E in streaming dal portale della diocesi www.chiesadimilano.it. Il servizio di traduzione per i non udenti è previsto per martedì 8 dicembre, per la messa di Natale. E in quella del 6 gennaio per l’Epifania. E ancora il 21 febbraio 2021 per la celebrazione nella prima domenica di Quaresima. Per la domenica delle Palme (28 marzo). Per le celebrazioni dal 1 aprile a domenica 4 aprile quando si celebra la Pasqua. E domenica 15 agosto al Pontificale per l’Assunzione della Beata Vergine Maria.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.