PRESENTATO IL LOGO DELLA VISITA APOSTOLICA DEL PAPA AD HOLGUIN

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Stamane, alla Sala Stampa della Santa Sede, è stato presentato il logo della visita del Papa nella città di Holguín, che si svolgerà il prossimo 21 settembre. A presentare il disegno è stato il vescovo locale, mons. Emilio Aranguren Echevarría. Una mitria stilizzata che contiene gli elementi simbolo della città di Holguín. “All’interno della mitra stilizzata – ha spiegato il presule – sono rappresentati tre livelli: il mare, la città e le montagne, elementi geografici che compongono la regione. In alto, sopra il disegno dei monti, campeggia la Croce, simbolo di evangelizzazione, mentre al centro è presente la raffigurazione del cactus tipico della zona, ovvero il “tunas”, dal quale prende il nome una parte della diocesi.”

Continuando nella spiegazione, il presule ha fatto riferimento anche al motto: “Edifici, chiese e case missionarie, invece rappresentano in modo astratto le città della provincia ed i luoghi in cui si svolge la vita del popolo cubano, mentre i rilievi sullo sfondo richiamano le principali catene montuose di . In basso, al centro della mitra, è stata inserita la scritta “Papa Francisco en la diócesis de Holguín”, che sarà accompagnata dal motto della visita pontificia, ovvero “Missionario della misericordia”.

All’incontro con la stampa era presente anche l’architetto Ana Luisa Salceda Hernández, membro del Comitato organizzatore della visita papale, che ha presentato il progetto dell’ambone che il Pontefice userà durante la messa in Piazza della Rivoluzione. Un disegno molto semplice che ricordano le onde che circondano l’isola di Cuba. Sul davanti campeggerà il profilo della Vergine della Carità del Cobre, una statua di circa 60 cm tratta in salvo dalle acque della Bahía de Nipe nel 1612, da tre umili pescatori.

Una visita breve ma intensa, quella di Papa Francesco ad Holguín, che si articolerà in due momenti: alle ore 10:30 la celebrazione della Santa Messa, seguita alle 15:45 dalla benedizione della città dalla Loma de la Cruz. Il giorno prima, il 20 settembre, il pontefice visiterà L’Avana; il 22 srà a Santiago, per poi spostarsi negli Stati Uniti dal 23 al 27 settembre, dove il 24 settembre, per la prima volta nella storia, un Papa terrà un discorso al congresso degli USA.

Il presidente cubano Raul Castro, nel discorso di chiusura della sessione semestrale del Parlamento, ha detto che Papa Francesco sarà accolto sull’isola con “affetto, rispetto e ospitalità, come merita. I suoi sermoni a favore della pace e dell’uguaglianza, dell’eliminazione della povertà, della difesa dell’ambiente e la sua analisi dei problemi dell’umanità suscitano ammirazione nel mondo”, ha continuato Castro, che ha già confermato la propria presenza a tutte le messe che saranno celebrate dal Papa. Da ricordare che lo scorso maggio Raul Castro è stato ricevuto in Vaticano per ringraziare il pontefice della sua “mediazione” nel disgelo tra L’Avana e Washington.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.