Il Papa ai comunicatori cattolici: “La rete sia spazio per promuovere la pace”

"A volte i siti dei media sono luoghi di tossicità e notizie false": il messaggio di Papa Francesco ai partecipanti al congresso mondiale dei comunicatori cattolici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:49
Papa Francesco Divina Misericordia
Foto © VaticanMedia

“A volte e in alcuni luoghi, i siti dei media sono diventati luoghi di tossicità, incitamento all’odio e notizie false”. Così Papa Francesco nel messaggio in lingua inglese che ha inviato ai partecipanti al congresso mondiale dei comunicatori cattolici, il SIGNIS World Congress 2022, che si svolgerà presso la Sogang University di Seoul dal 15 al 18 agosto 2022 sul tema “Pace nel mondo digitale”.

“L’uso dei media digitali, in particolare dei social media, sollevato un certo numero di gravi questioni etiche. E’ necessario – prosegue – contrastare la menzogna e la disinformazione, aiutare le persone, soprattutto i giovani, a sviluppare un senso critico, imparando a distinguere il vero dal falso, il giusto dall’errato, il bene dal male”.

Papa: “A volte i siti dei media sono luoghi di tossicità e notizie false”

La rivoluzione dei media digitali degli ultimi decenni – scrive il Papa – si è rivelata un potente mezzo di promozione della comunione e del dialogo all’interno della nostra famiglia umana. Infatti, durante i mesi di lockdown dovuto alla pandemia, abbiamo visto chiaramente come i media digitali potessero unirci, non solo diffondendo informazioni essenziali, ma anche superando la solitudine dell’isolamento e, in molti casi, unendo intere famiglie e comunità ecclesiali nella preghiera e nel culto”. Il problema dunque è vigilare nel loro uso corretto evitando che diventino veicolo di “disinformazione” e “odio”.

“Occorre anche contrastare – conclude Papa Francesco nel suo messaggio tradotto da Ansa – il fatto che tante comunità nel nostro mondo rimangano escluse dallo spazio digitale” ed operare affinché la rete sia sempre uno spazio per promuovere “la pace”. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.