Coalizione non violenta: 176 associazioni per la pace in Ucraina

La carovana “StopthewarNow”: “Essere qui con la gente che soffre, per osare la pace”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:11
Ucraina
La Spezia 12/03/2022 - campionato di calcio serie A / Spezia-Cagliari / foto Image Sport nella foto: pace

In Ucraina la Carovana della pace “StoptheWarNow”. L’impegno contro la guerra approda a Odessa e Mykolaiv. Per portare gli aiuti umanitari. Organizzati e consegnati dalla rete che raduna 176 associazioni. La coalizione non violenta, riferisce l’agenzia missionaria Fides, è per la seconda volta in Ucraina. La prima volta fu a Leopoli in aprile. “Questi gesti sono importanti. E a dircelo sono le associazioni locali. Quelle che poi smistano gli aiuti da noi portati”, raccontano i promotori della coalizione “StoptheWarNow”. La carovana ha attraversato l’Ucraina con una decina di mezzi. Cinquanta persone .E quaranta tonnellate di aiuti.Ucraina

In Ucraina per la pace

“Non era cosi scontato raggiungere Mykolaiv. A quindici chilometri dalla linea del fronte”, aggiunge padre Tonio Dell’Olio. Tra i coordinatori della Carovana. E’ stato “un risultato importante per la coalizione StoptheWarNow“. E questo fatto “è stato sottolineato da coloro che ci hanno accolto. Come il consigliere comunale di Mykolaiv, Maxim Kovalenko. Arrivano molti aiuti dall’estero. Ma nessuno giunge accompagnato dalle persone. Questo è il valore aggiunto di quello che stiamo cercando di fare. Ossia metterci il nostro corpo. E stringere le mani delle persone. Le abbiamo viste in fila cercare l’acqua potabile e il cibo. Gente che prima stava bene. E ora è in una situazione drammatica”, aggiunge padre Dell’Olio. L’obiettivo è “vivere come testimoni di tutto ciò“. Affinché “la non violenza parta proprio da qui. Da questa fraternità che si vive al di là dei nostri confini”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.