Musulmani ed ebrei insieme per esportare la pace

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:25

I leader musulmani ed ebrei nel Regno Unito hanno chiesto nei giorni scorsi ai seguaci di entrambe le fedi di”esportare la pace” a Gaza e debellare il razzismo. Una strada possibile, certo difficile ma possibile se il dialogo prevale sull’intransigenza. Per questo il Consiglio musulmano della Gran Bretagna (MCB) e il Consiglio dei Deputati ebrei britannici (CdA) hanno rilasciato una dichiarazione congiunta giovedì mattina, dopo che Israele e Hamas hanno concordato la tregua a tempo indeterminato. Nella dichiarazione entrambi sono sono stati concordi nel riconoscere che le due comunità possono essere in disaccordo circa le origini, motivazioni attuali e le soluzioni per porre fine al conflitto, ma ci sono anche punti di vicinanza. Per i leader infatti è importante pregare per una rapida fine del conflitto in corso e per una pace duratura per tutto. Nonostante la situazione in Medio Oriente, sempre secondo i due leader bisogna continuare a lavorare duro per le buone relazioni comunitarie nel Regno Unito. Non bisogna importare conflitti ma esportare la pace. I due rappresentanti hanno infine condannato ogni espressione di islamofobia, antisemitismo e ogni forma di razzismo, chiedendo alle comunità musulmane ed ebraiche di raddoppiare gli sforzi per lavorare insieme e conoscersi l’un l’altro. Necessario quindi un dialogo costruttivo per limitare i disaccordi e identificare il maggior numero possibile di settori di cooperazione.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.