Devozione mariana in Irlanda. Un riconoscimento storico

Irlanda: gioia dei vescovi per il riconoscimento di Knock come santuario mariano ed eucaristico internazionale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00
Maria

Chiesa d’Irlanda in festa. Riconoscimento vaticano del santuario di Nostra Signora di Knock come santuario mariano ed eucaristico internazionale. A partire dal 19 marzo 2021. Gioia dei vescovi irlandesi all’annuncio dato dalla Santa Sede. Oltre a Papa Francesco, il santuario è stato visitato da san Giovanni Paolo II nel 1979 e da santa Teresa di Calcutta nel 1993. La religiosa ha fondato la Congregazione delle Missionarie della Carità che oggi conta nel mondo oltre seimila sorelle, attive in 130 Paesi. Irlanda

Maria in Irlanda

L’arcivescovo di Tuam, monsignor Michael Neary, comunica che Papa Francesco designerà formalmente Knock come santuario mariano ed eucaristico internazionale. Nella festa di San Giuseppe, venerdì 19 marzo. In un’omelia che sarà trasmessa tramite un collegamento video. Durante la messa nella Cappella del santuario. A celebrare la funzione alle 19.30 saranno lo stesso arcivescovo Neary e il rettore padre Richard Gibbons.

Anniversario

Il 19 marzo è anche il giorno in cui Papa Francesco celebrerà l’ottavo anniversario dell’inizio del suo ministero petrino. Gioia viene espressa anche da monsignor Eamon Martin. Presidente della Conferenza episcopale irlandese. “Proprio come nel1879. Quando l’apparizione a Knock portò speranza agli irlandesi in difficoltà. Così anche oggi durante questi difficili giorni di pandemia da Covid-19, ci ricorda che Gesù, Maria e Giuseppe rimangono vicini a noi. Mentre continuiamo a lottare in tantimodi con restrizioni e sconvolgimenti, il messaggio di Knock offre una promessa di speranza”.

Meta di pellegrinaggio

Il santuario è la meta di pellegrinaggio più visitata in Irlanda. Fu eretto a Knock in seguito a un’apparizione avvenuta nel 1879. Quando Papa Francesco visitò l’Irlanda per l’Incontro mondiale delle famiglie nel 2018, si recò al santuario mariano. Nella Cappella delle apparizioni, dopo essersi raccolto in preghiera silenziosa, affidò, davanti all’immagine della Madonna, le vittime degli abusi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.