Iraq, Patriarca cattolico denuncia il silenzio dell’islam su Isis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Il Patriarca di Babilonia dei Caldei e presidente della Conferenza Episcopale Irakena Louis Raphael I è intervenuto ad una conferenza sul dialogo interreligioso, a Vienna, promossa da un istituto saudita, per denunciare il silenzio degli stati arabi e dei leader musulmani nei confronti dell’ascesa “barbara” dello stato islamico.

Gli esperti e i dotti di religione musulmana devono contrastare le ragioni dello stato islamico, confutare le loro argomentazioni con la giurisprudenza e denunciare le loro pratiche criminali”, perché “le loro idee e i loro pensieri sono una piaga per la razza umana” queste le parole di Louis Raphael I all’incontro ispirato e sostenuto dal re saudita Abdullah bin Abdulaziz che ha registrato la partecipazione di 200 personalità musulmane e cristiane, all’insegna del tema: “Uniti contro la violenza in nome della religione, a sostegno delle differenze culturali e religiose in Iraq e Siria”.

Il patriarca ha anche denunciato la tratta delle donne da parte delle milizie jihadiste manifestando l’attesa del giorno in cui si riconoscerà che “gli attacchi contro persone innocenti, siano essi cristiani o musulmani, credenti o meno, sono contro la religione e contro Dio”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.