Imola, un secolo da voce della diocesi

Per celebrare la ricorrenza del centenario, Il Nuovo Diario Messaggero ha realizzato un video che ripercorre cosa è stato, cosa è e cosa sarà la voce della diocesi di Imola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00
Imola

Il primo numero del settimanale fondato da monsignor Enrico Guerrini è datato 2 gennaio 1921. Il Messaggero di Lugo, testata della diocesi di Imola, compie 100 anni. Nato come bollettino di tre parrocchie urbane di Lugo (San Francesco di Paola, Collegiata e San Giacomo Maggiore), Il Messaggero arriva nelle case dei lughesi per la prima volta il 2 gennaio 1921. Dal 13 luglio 2019 la diocesi emiliana è retta da monsignor Giovanni Mosciatti, ex parroco della Collegiata di San Nicolò a Fabriano e di San Facondino a Sassoferrato, oltreché rettore del seminario vescovile. È stato membro del Consiglio presbiterale, del Collegio dei consultori, del Capitolo della cattedrale di Fabriano, della Commissione diocesana per il diaconato Permanente. Da un anno e mezzo è vescovo delegato per le Comunicazioni Sociali della conferenza episcopale dell’Emilia Romagna.Imola

L’anima di Imola

La sua nascita, ricostruisce il Sir, asseconda una spinta nata dal basso, da monsignor Enrico Guerrini, prevosto della Collegiata. Il settimanale unisce campagna e città, con una funzione di istruzione pastorale e non solo (come quando nel 1948 pubblica gli articoli della Costituzione italiana). Il Nuovo Diario e Il Messaggero vengono uniti amministrativamente a partire dal febbraio 1959, anche se le due anime del giornale proseguono il loro percorso in parallelo. Con la direzione di monsignor Carlo Ferri, dal 1959 al 1983, con cadenza settimanale, il nuovo direttore prende il treno e si reca a Lugo per ritirare in Collegiata gli articoli da pubblicare e stampare alla Galeati di Imola.

Settimanale

Nel 1984, dopo migliaia di numeri, Il Messaggero si fonde con Il Nuovo Diario di Imola, creando un settimanale unico per tutta la diocesi di Imola. Ancora oggi il Diario è legato alla realtà lughese. In omaggio a Il Messaggero, dal settembre 2018 il settimanale presenta una prima pagina specifica per l’edizione di Lugo e una sezione interamente dedicata ai paesi del lughese e della Bassa Romagna. Per celebrare questa ricorrenza, Il Nuovo Diario Messaggero ha realizzato un video che ripercorre cosa è stato, cosa è e cosa sarà Il Messaggero.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.