Il vescovo di Santa Rosa: 'I laici non possono distribuire l'Eucarestia'

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:24

Robert Vasa, vescovo di Santa Rosa, in California, ha ordinato il divieto di distribuire l'eucaristia in assenza di sacerdoti nelle chiese della sua diocesi. Una direttiva che mira ad intervenire sugli incontri tra laici durante i quali si è diffusa l'abitudine a distribuire la comunione senza che ci sia la presenza di preti. Nell'ordinanza del vescovo pubblicata sul sito della diocesi di Santa Rosa si legge: “E' necessario evitare qualsiasi tipo di confusione tra questo tipo di riunione (servizio di comunione senza messa) e la celebrazione dell'Eucaristia”.

Il richiamo alla 'Redemptionis Sacramentum' 

Per questa decisione, monsignor Vasa si è appellato all'Istruzione 'Redemptionis Sacramentum' emanata nel 2004 dalla Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Nella nota, il vescovo di Santa Rosa scrive: “I vescovi diocesani dovrebbero discernere prudentemente se la Santa Comunione debba essere distribuita in questi incontri. Allo stesso modo – continua monsignor Vasa – specialmente se la Santa Comunione viene distribuita durante tali celebrazioni, il vescovo diocesano, a cui appartiene la competenza esclusiva, non deve concedere facilmente il permesso per celebrazioni di questo genere nei giorni feriali, specialmente nei luoghi in cui era possibile o sarebbe possibile celebrare la messa nella domenica precedente o successiva.”

Rispetto per la Santa Eucaristia

Il presule ha invitato i fedeli a riflettere sul rispetto che si deve alla Santa Eucaristia e alla fedeltà alle istruzioni della Chiesa, aspetti che impediscono, dunque, a diaconi e laici di sostituirsi ai sacerdoti nella celebrazione della messa. Ai preti della sua diocesi, monsignor Vasa ha raccomandato di prendersi cura delle chiese a loro affidate. In caso di assenza, i sacerdoti sono invitati ad istruire una guida parrocchiale che possa indirizzare la comunità nella preghiera, ma che non è autorizzata alla distribuzione della Comunione. La predicazione del Vangelo, inoltre, ha specificato il vescovo, è riservata ai diaconi e non ai laici. I diaconi possono anche esporre il Santissimo Sacramento per consentirne l'adorazione, ma non possono procedere alla distribuzione.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.