Il dolore di Francesco per l’attentato di Berlino: “Basta follia omicida”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:26

Papa Francesco ha espresso profonda commozione non appena venuto a conoscenza del terribile atto di violenza avvenuto la notte scorsa a Berlino, quando un tir si è abbattuto sul mercatino di Natale di Berlino, causando la morte di 12 persone. Alla guida del camion un terrorista. Numerosi i feriti.

In un telegramma inviato all’arcivescovo di Berlino, mons. Heiner Koch, a firma del Segretario di Stato, il cardinale Pietro Parolin, il Pontefice “manifesta la propria partecipazione al lutto dei familiari” delle vittime, esprimendo la propria “compassione e assicurando la sua vicinanza al loro dolore. Nella preghiera affida i defunti alla misericordia di Dio, supplicandoLo anche per la guarigione dei feriti“.

Inoltre, Bergoglio ringrazia “i servizi di soccorso e di sicurezza per il loro impegno fattivo“. Papa Francesco si unisce “a tutti gli uomini di buona volontà che s’impegnano, affinché la follia omicida del terrorismo non trovi più spazio nel nostro mondo”. Il Papa, infine, implora “da Dio Padre misericordioso la consolazione, la protezione e la confortatrice benedizione“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.