Il cardinale Parolin da domenica in Russia, atteso l’incontro con Putin

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:21
pace

Il Segretario di Stato vaticano cardinale Parolin si recherà domenica in Russia, dove resterà fino al 24 agosto. E mercoledì 23 dovrebbe svolgersi a Sochi l’atteso incontro con il presidente Vladimir Putin. Il più stretto collaboratore del Papa ha una fitta agenda di colloqui con diversi rappresentanti della leadership politica e religiosa del Paese ma ha più volte ribadito che non è previsto che si parli di una imminente visita del S. Padre a Mosca, anche se il porporato auspica che il suo viaggio possa avvicinare il momento della visita del Papa. Lo ha ribadito in una conferenza stampa a Mosca il segretario generale della Conferenza episcopale russa, don Igor Kovalesky: “Personalmente non sosterrei questa visita poiché la nostra società non è ancora pronta ad accogliere il Pontefice, non c’è bisogno di anticipare gli eventi” ha detto il segretario della Conferenza episcopale che ha anche spiegato come l’incontro tra Francesco e Kirill un anno fa a Cuba abbia rappresentato una “grandissima svolta”. Ma da qui a dire che i due leaders religiosi possano incontrarsi a Mosca o in Vaticano è ancora prematura

L’incontro con Kirill

Durante la visita, ha aggiunto Kovalevsky, “è previsto un incontro con Sua Santità il patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill e il ministro degli Esteri Serghei Lavrov“, in programma martedì 22 agosto. Il giorno precedente è fissato invece il colloquio con il ‘ministro degli Esteri’ del Patriarcato, il metropolita Hilarion Alfeev.

La Messa a Mosca

“Il Segretario di Stato – ha spiegato Kovalesky, citato dall’agenzia Interfax – conta d’incontrare anche il capo di Stato russo. Il bilaterale è atteso a Sochi, sul Mar Nero il 23 agosto, ma non è ancora stato annunciato ufficialmente dal Cremlino”. Non mancherà, durante la visita, l’incontro con la comunità cattolica: il cardinale Parolin celebrerà, lunedì a Mosca, una messa nella cattedrale dell’Immacolata Concezione.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.