La Casa del Noi. La famiglia a fondamento della Chiesa e della società

A Loreto sabato prossimo si terrà il convegno pastorale sulla famiglia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05
famiglia

La famiglia come “chiesa domestica” è nella costituzione conciliare “Lumen gentium“. Sono profondi e antichi i rapporti tra la Chiesa-mistero grande e la famiglia-mistero piccolo. L’espressione “chiesa domestica” si trova già in Sant’Agostino. Nella lettera a Doroteo. E in San Giovanni Crisostomo. Come “attuazione specifica della comunione ecclesiale”. Tra le mura di casa, infatti, si impara. Si sperimenta la relazione. Coniugale. Genitoriale. Fraterna. La vita familiare “insegna a non cadere nell’individualismo”, evidenzia papa Francesco. E a “equilibrare l’io con il noi. È lì che il ‘prendersi cura” diventa un fondamento dell’esistenza umana. E un atteggiamento morale. Da promuovere. Attraverso i valori dell’impegno e della solidarietà”. Il Pontefice ne ha parlato anche ai partecipanti all’assemblea generale della Pontificia Accademia per la Vita. 

famiglia

La famiglia al centro

Anche quest’anno a Loreto si ripete l’appuntamento del convegno pastorale sulla famiglia. Al santuario pontificio della Santa Casa. Si terrà sabato 25 settembre. Il programma prevede alle ore 16 l’introduzione di monsignor Fabio Dal Cin. Arcivescovo prelato di Loreto. E delegato pontificio per il santuario della Santa Casa di Loreto. Alle ore 16.15 l’intervento di monsignor Franco Brambilla. Vescovo di Novara. Sul tema ” La Casa del Noi. Da Papa San Giovanni XXIII a Papa Francesco”. Alle ore 18.30 la santa messa del Giubileo delle famiglie. Infine, alle ore 21 il santo rosario. Con mandato alle famiglie che si occuperanno della pastorale familiare al santuario lauretano.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.