Ecco il logo delle visite del Papa in Cile e Perù

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:24

La sala stampa della S. Sede ha diffuso il logo dei viaggi apostolici che il S. Padre effettuerà in Cile e Perù dal 15 al 21 gennaio prossimi.

Il logo del Cile…capture-20170819-190645

Quello della visita in Cile rappresenta una croce gialla in cui si inscrive il profilo del Paese con il lemma “Mi paz les doy” (Vi do la mia pace) e contiene i tre elementi centrali del viaggio: due riferimenti a Cristo (la croce e il motto), due al Papa (la firma e i colori del Vaticano), due al Cile (la mappa e il nome con la data nei colori nazionali). La spiegazione del logo è che “il Cile, in occasione della visita, guarda Cristo, guarda la croce. E’ gialla come i colori vaticani” per creare così “una nuova croce che rimane come icona riconoscibile: la croce che si unisce al Cile”.

…e quello del Perù

Il logo del viaggio in Perù contiene due mani, una rossa e una gialla a richiamare le bandiere dei due stati, a forma di ali, in segno di preghiera, lode e gioia per la visita del Papa. La mappa del Perù con la foto del Pontefice rappresenta la “vicinanza della sua presenza nel nostro paese. L’immagine del Papa è unita a quella del nostro territorio, come dimostrazione dell’integrazione delle nostre regioni nel ricevere il S. Padre”. Il motto “Unidos por la esperanza” (uniti dalla speranza) vuole rappresentare con il logo “un accompagnamento al nostro processo di fede, una gran festa di speranza che dobbiamo ricevere tutti uniti”. E’ la terza volta che un Pontefice visita il Perù: S. Giovanni Paolo II vi si recò nel 1985 e nel 1988, in occasione del congresso eucaristico mariano bolivariano.

Le tappe

Il S. Padre resterà in Cile dal 15 al 18 gennaio e si recherà nelle città di Santiago, Temuco e Iquique. Dal 18 al 21 invece in Perù visiterà Lima, Puerto Maldonado e Trujillo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.