Ebraismo e cinema al Festival Pitigliani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:21

Il cinema è un mezzo di eccezionale capacità comunicativa ed impatto culturale perchè riesce a coinvolgere il  pubblico a 360 gradi. Non è escluso che possa rivestire anche la funzione di luogo di espressione dell'ambito religioso. Un aspetto che viene risaltato dal Pitigliani Kolno’a Festival, la rassegna dedicata alle pellicole di argomento ebraico.

La kermesse

La manifestazione è arrivata alla tredicesima edizione e si svolgerà quest'anno dal 17 al 22 novembre alla Casa del Cinema di Roma, al Cinema Farnese e al Centro Ebraico Italiano il Pitigliani. Ariela Piattelli Lirit Mash, i direttori della kermesse, hanno previsto anche quest'anno una sezione intitolata “Panorama sul nuovo cinema israeliano” in cui verranno trasmessi i film più visti nel Paese del Medioriente. Le pellicole selezionate nelle precedenti edizioni in questa sezione si sono distinte per aver saputo affrontare la realtà quotidiana israeliana con delicatezza e profondità. 

Premio alla carriera

Durante la manifestazione verrà assegnato un premio alla carriera che sarà assegnato a Avi Nesher, regista e sceneggiatore, autore di film come “HaLahaka”, “Time Bomb”, “The Taxman”, “The Matchmaker”, “The Wonders” e “Past Life”. Nel corso della proiezione sarà proiettato “Rage and Glory”, film sul terrorismo del 1984 che fece molto discutere e che è stato di recente restaurato. Il pubblico potrà anche ammirare l'ultima pellicola del più famoso regista israeliano dal titolo “The Other Story”

Non solo film

Il cinema non sarà l'unico protagonista del festival. Spazio anche alle serie televisive: sarà proiettata “When Heroes Fly” di Omri Givon, già presente nella sezione “Canneseries” dell'ultimo Festival di Cannes. E' la storia di undici soldati veterani che si reincontrano un decennio dopo l'ultima volta e danno vita ad una missione speciale, recuperare la sorella di uno di loro rapita in Colombia. Oltre alle pellicole, il Pitigliani Kolno’a Festival ospiterà anche tavole rotonde in cui si confronteranno autori italiani ed israeliani alla presenza anche dei produttori. 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.