Condividere le strade della riconciliazione. “Leaders for peace”

Viene presentata oggi al corpo diplomatico la campagna promossa dall'ambasciata d'Italia presso la Santa Sede e dall'organizzazione Rondine Cittadella della Pace

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05
Pace

Condividere percorsi di pace sulle orme di papa Francesco. L’iniziativa viene presentata oggi al corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede. La campagna Leaders for Peace è organizzata dall’ambasciata d’Italia presso la Santa Sede insieme con l’organizzazione “Rondine Cittadella della Pace”. Si tratta di un appello concreto. Per sostenere percorsi di formazione precisi. A illustrare il progetto è Franco Vaccari. Fondatore e presidente dell’organizzazione Rondine Cittadella di pace.

condividere
Premio Nobel per la Pace

Proposta da condividere

I giovani di Rondine hanno presentato alle Nazioni Unite la richiesta di un finanziamento. Per realizzare percorsi di formazione. E ribaltare la logica del conflitto. Scoprendo che è falsa l’idea del nemico. E diffondendo una cultura di pace che nell’organizzazione Rondine si vive quotidianamente. E che può formare i futuri leader. Da sempre Rondine accoglie giovani che hanno vissuto sulla propria pelle l’odio. Il conflitto armato. “L’inganno del nemico”. E che, attraverso il Metodo Rondine, imparano a condividere strade di pace. E trasformare tutto ciò in prospettive diverse.

Condividere
Logo Onu

Onu

La Farnesina ha proposto a Rondine Cittadella della Pace di rappresentare l’Italia per un anniversario importante. Quello della dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. Per portare alle Nazioni Unite la propria esperienza. Come esempio concreto. Da cui ripartire sul grande tema dei diritti umani. Rondine ha risposto alla chiamata. Lanciando la campagna globale “Leaders for Peace”. L’appello è stato scritto dai giovani di Rondine. Per chiedere agli Stati un impegno concreto. Nella formazione di futuri leader. In grado di intervenire nei principali contesti di conflitto nel mondo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.