Una chiesa in dono. Per 5 mila abitanti un ponte di fede tra Italia e Lettonia

Lettonia: una chiesa per i cattolici di Baldone. Raccolta fondi con la “benedizione” del vescovo di Riga

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

Una chiesa come ponte. Segno di fraternità e di cooperazione tra le comunità. Oltre ogni confine. C’è bisogno di una chiesa per i cattolici di Baldone. Un paese lettone di 5mila anime. Qui i fedeli fino ad ora si sono riuniti per le celebrazioni in una casa di mattoni di 50 metri quadrati. La sistemazione è diventata piccola, riferisce il Sir. E il parroco Ilmārs Tolstovs ha annunciato di “aver ricevuto la benedizione dell’arcivescovo di Riga, il metropolita Zbignev Stankevich. Per costruire una nuova chiesa”.chiesa

Chiesa-casa

La parrocchia è ufficialmente esistente dal 1998. E il terreno su cui è posta la piccola casa di mattoni è di proprietà della parrocchia. Ma ora serve uno spazio “che possa raccogliere circa 100-150 persone”, spiega don Tolstovs sul sito dell’arcidiocesi. “Attualmente, l’area di Baldone è in forte sviluppo. E molte famiglie con radici cattoliche si stanno spostando nella zona. Molte famiglie si recano in altre comunità. Perché non è possibile radu0narsi nell’attuale ‘chiesa-casa‘. Durante i mesi estivi, le funzioni si svolgevano nel giardino, ma ora è impensabile. Oggi sul conto della parrocchia ci sono 90 euro. Ma si sta preparando una campagna di raccolta fondi. E un sito web (www.baldonesdraudze.lv) che ospiterà informazioni sul lavoro svolto. Il denaro raccolto. Il suo uso”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.