BERGOGLIO SORPRENDE: A MESSA TRA I BANCHI PER LA FESTA DI SAN PIO X

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:24

Una sorpresa e un dono grande per i celebranti e i fedeli che in Vaticano ieri mattina erano alla messa di monsignor Lucio Bonora, all’altare di San Pio X. Papa Bergoglio ha partecipato alla celebrazione seduto tra i banchi. Lo riferisce La vita del popolo, settimanale d’informazione e di approfondimento della diocesi di Treviso. La festa di San Pio X quindi e’ stata celebrata in modo speciale: il Pontefice era già in preghiera all’altare fin dal mattino presto, e quando e’ iniziata la messa si e’ fermato per prendervi parte, ricevendo l’abbraccio di pace e la comunione da don Lucio, dopo essersi messo in fila tra i fedeli che si accostavano all’Eucaristia.

Alla fine il celebrante ha invitato i presenti che erano intanto accorsi in gran numero alla cappella, ad affidare a San Pio X tutte le necessità delle proprie famiglie e della Chiesa, e in particolare la persona del suo successore, Papa Francesco. Una bella sorpresa, e un dono speciale per i celebranti e per i fedeli presenti. Lo stesso Papa, al termine della celebrazione ha confidato al trevigiano monsignor Bonora di aver pregato in modo particolare per i catechisti. In Argentina san Pio X, il “Papa del catechismo” e’ il patrono dei catechisti, e quando il Papa era Arcivescovo di Buenos Aires, proprio nella festa di san Pio X, ci teneva a incontrare i catechisti della diocesi. Al termine della celebrazione monsignor Bonora ha ringraziato di cuore il Papa, il quale gli ha detto: “Ero venuto per una preghiera mia, perche’ avevo gia’ celebrato la messa presto, ma poi ti ho visto che venivi all’altare a celebrare, e allora mi sono fermato… Te l’avevo detto che sono devoto di San Pio X”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.