Arriva eRosary, il Rosario che si prega con un'app

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:34

Scarica, prega, ama: è la nuova iniziativa lanciata dalla Rete di preghiera mondiale del Papa in occasione del Mese missionario straordinario, indetto da Papa Francesco per tutto ottobre. Pregare oggi diventa un'operazione 2.0 grazie all'app Click to Pray: si tratta di un Rosario interattivo che, collegato all'app, si attiva con un segno di Croce e permette di accedere a un'audioguida con immagini e contenuti personalizzati. 

Verso le periferie

L'iniziativa nasce con lo scopo di raggiungere le periferie del mondo digitale: con esso, infatti, la Chiesa vuole rivolgersi a tutti i webnauti, soprattutto giovanissimi, che possono apprendere la preghiera del Rosario, pregare per la pace e meditare la Parola. La tecnologia non offusca l'obiettivo della Chiesa: diffondere il Verbo a tutti. Il dispositivo è legato all'app Click to Pray, l'applicazione per smartphone e tablet della Rete di preghiera mondiale del Papa: in questo modo, il Rosario 2.0 si propone di accompagnare il cristiano nelle intenzioni quotidiane e mensili e nella meditazione della Parola di Dio, un punto quest'ultimo che sta a cuore allo stesso Pontefice, che con la Lettera Apostolica Aperuit Illis ha istituito la Domenica della Parola di Dio.

Uniti per la pace

Il lancio dell'eRosary Click to Pray è avvenuto questa mattina presso la Sala Stampa della Santa Sede. Padre Frédéric Fornos, SJ , Direttore Internazionale del Prayer Network World, ha dichiarato: “Il rosario è una bellissima tradizione spirituale per contemplare il Vangelo con Maria; È una preghiera semplice e umile. In un mondo di indifferenza e di fronte a così tante ingiustizie, povertà e diritti elementari non riconosciuti, pregare per la pace nel mondo significa riconciliarsi nei nostri rapporti quotidiani, con i più poveri, con gli estranei, con diverse culture e tradizioni spirituali e religiose, ma anche con la nostra terra, le nostre foreste, i nostri fiumi e oceani”. L'obiettivo del dispositivo è, infatti, quello di collegare i fedeli a una rete mondiale di preghiera per la pace, perché ci si possa sentire fratelli e sorelle di un unico Padre.  


Video di presentazione dell'eRosary Click to Pray – Video © Click To Pray App

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.