MERCOLEDÌ 16 GENNAIO 2019, 00:04, IN TERRIS

Vietata la targa con il nome di Gesù: "è offensivo"

Funzionari svedesi hanno impedito a un uomo di inserirlo al momento dell'immatricolazione

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Cattedrale di Staccolma
Cattedrale di Staccolma
T

empi duri per i cristiani in Svezia. Funzionari svedesi avrebbero respinto la richiesta di un uomo di inlcudere le parole "Cristo" o "Gesù" sulla targa della sua automobile, sostenendo che ciò avrebbe potuto "arrecare offesa" a coloro che non aderiscono al cristianesimo. Nel Paese è possibile personalizzare la targa della propria auto. Come riferisce il quotidiano scandinavo The Local, un uomo di nome Cesar Kisangani Makombe avrebbe voluto inserire il termine "Kristus" - la parola svedese che sta per "Cristo" - sulla targa di immatricolazione della sua auto, ma ciò gli sarebbe stato impedito. Allora l'automobilista avrebbe chiesto di "ripiegare" su Gesù, ma anche questa parola è stata rifiutata dai funzionari dell'autorità svedese dei Trasporti.


Le ragioni del no alla targa "religiosa"

“L’autorizzazione a modificare la targa in questione”, ha dichiarato il portavoce dell’istituzione, “è stata negata in quanto l’istante aveva manifestato l’intenzione di apporre sulla placca parole dal contenuto palesemente offensivo. L’autorità nazionale dei Trasporti ritiene infatti che espressioni attinenti a una particolare religione siano suscettibili di urtare la sensibilità dei seguaci di altri culti e quella dei non-credenti". Attualmente, non c'è modo per le persone di appellarsi alle decisioni prese dai funzionari dell'agenzia, che fino ad ora avrebbero respinto 94 targhe.


"La Svezia tradisce le radici cristiane"

Il fatto ha spinto Makombe ad accusare la Svezia di “tradimento delle radici cristiane della nazione". L’automobilista ha quindi rilasciato un’intervista al quotidiano locale Göteborg Direkt, nella quale ha dichiarato: “È paradossale che la Svezia, un Paese cristiano rappresentato da una bandiera nella quale campeggia una croce, consideri offensiva la figura di Gesù e, di conseguenza, neghi a un credente il diritto di manifestare la propria fede mediante una semplice targa automobilistica. È assurdo! Le nostre istituzioni stano conducendo una vera e propria guerra contro l’identità cristiana della Svezia". Ad oggi il 75 per cento dei giovani svedesi si definisce non religioso e solo meno del 5 per cento si dichiara praticante in una delle Chiese del Paese.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio
ELEZIONI

Regionali Umbria, Rousseau dice sì al patto civico

La base grillina ha espresso la sua preferenza con il 60% di voti favorevoli
Un pompiere
TREZZANO SUL NAVIGLIO (MILANO)

Incendio in un capannone, due feriti gravi

Ustionati tre operai, due in codice rosso. Sono i dipendenti di una ditta che lavora cannabis legale
La cantante Emma Marrone al Festival di Sanremo 2013
CANTANTI

Emma Marrone si ferma: "Devo affrontare un problema di salute"

La vicinanza dei colleghi, da Pausini a Nek: "Forza, siamo tutti con te"
Frame di uno dei video che riprende un oggetto volante non identificato - Video © U.S. Department of Defense
EXTRATERRESTRI

Gli Ufo esistono: parola della Marina Usa

Le prove nei filmati diffusi tra il 2017 e il 2018 dal New York Times
I disordini a Torino del 9 febbraio - Foto La Stampa
TORINO

Operazione della Digos contro anarchici: due arresti e 37 indagati

I divieti di dimora sono undici, anche cittadini stranieri. La sera della protesta fermate già undici persone
Staff dell'Oim in Libia - Foto © Organizzazione mondiale per le migrazioni
IMMIGRAZIONE

Libia: migrante in fuga ucciso con un colpo di arma da fuoco

L'uomo, di origini sudanesi, faceva parte di un di persone riportate a terra dalla Guardica costiera Libica
Washington. Transenne nella zona di Columbia Heights
USA

Spari a Columbia Heights: paura a Washington

Ancora non chiara la dinamica, i colpi esplosi non lontano dalla Casa Bianca. Almeno un morto e sei feriti, due gravi
Papa Francesco con un bambino malato - Foto © L'Eco di San Gabriele

Chi ha paura di Papa Francesco?

Se i social fossero uno specchio veritiero della realtà, dovrebbe esserci uno scisma al giorno. E invece,...
Roma-Basaksehir 4-0. Nicolò Zaniolo esulta dopo aver siglato il tris giallorosso - Foto © Twitter
EUROPA LEAGUE

Roma sul velluto, Basaksehir affondato: 4-0

All'Olimpico apre un'autorete di Caiçara, poi Dzeko, Zaniolo e Kluivert. La Lazio cade a Cluj
L'ex presidente Ben Ali
TUNISIA

Ben Ali, il presidente deposto dalla Primavera araba

Al potere dall'87 al 2011, quando la rivoluzione popolare lo destituì: l'ex presidente è morto in Arabia...
Palazzo Chigi, sede della Presidenza del Consiglio
GOVERNO

Consiglio dei ministri approva il "decreto cybersecurity"

Introdotto il "golden power" a garanzia del mercato azionario italiano. Assente il dl del ministro Costa
Tor Bella Monaca (Foto-Cgil Roma Rieti)
PERIFERIE

Tor Bella Monaca: famiglia di rom mandata via da una protesta

Il nucleo di quattro persone era legittimo assegnatario di un alloggio popolare, ora potrebbe rinunciare