VENEZIA, TURISTA SI LAMENTA PER LA BISTECCA E FINISCE IN OSPEDALE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

È costata cara la bistecca al turista belga che lunedì pomeriggio, in una trattoria di Venezia, è stato brutalmente malmenato da 4 camerieri in seguito ad una lite per il conto. Il cinquantenne, in Italia con la moglie per il suo 20° anniversario di nozze, si era lamentato con il personale del ristorante perché la sua carne non era cotta a dovere, chiedendo di cambiarla. Al rifiuto dei ristoratori l’uomo ha annunciato che non avrebbe pagato il piatto e in tutta risposta gli inservienti lo hanno pestato lasciandolo con un occhio nero e qualche dente rotto.

“I camerieri hanno reagito malamente e violentemente – ha raccontato la moglie – dalle minacce verbali in un attimo sono passati al pestaggio”. Il tutto è accaduto sotto gli occhi attoniti di turisti e passanti a Campo San Zulian, a due passi da piazza San Marco.

“Le cose non sono andate proprio così – si è difeso il proprietario della trattoria Casanova, un imprenditore albanese che gestisce altri ristoranti a Venezia da 15 anni – quell’uomo voleva picchiare il cameriere che gli aveva portato il conto. Gli altri hanno cercato di farlo uscire, ma lui continuava ad agitare le mani e la moglie graffiava. Non volevano pagare e hanno reagito in modo violento, così il personale li ha portati fuori”.

Decine di spettatori hanno però hanno visto i camerieri trascinare fuori il turista e colpirlo a “calci e pugni” fino a lasciarlo inerme a terra, confermando la versione della coppia. La vittima, subito trasportata in ospedale, non ha subito lesioni gravi ma sicuramente non porterà con sé un ottimo ricordo del Bel Paese.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.