DOMENICA 05 APRILE 2015, 000:01, IN TERRIS

TRENT'ANNI IN ATTESA DELL'ESECUZIONE, SCARCERATO PERCHE' INNOCENTE

AUTORE OSPITE
TRENT'ANNI IN ATTESA DELL'ESECUZIONE, SCARCERATO PERCHE' INNOCENTE
TRENT'ANNI IN ATTESA DELL'ESECUZIONE, SCARCERATO PERCHE' INNOCENTE
Ha vissuto più della metà della sua vita nel braccio della morte di un carcere statunitense, con la paura che ogni giorno potesse essere l'ultimo. Anthony Ray Hinton, 57 anni, è stato arrestato nel 1985 in Alabama e condannato a morte con l'accusa di duplice omicidio. Pochi giorni fa, in seguito ai risultati di alcuni esami balistici, è stata provata la sua estraneità ai fatti ed è stato scarcerato.

Nel 1985 a seguito di una rapina in due fast food nella zona di Birmingham, i manager dei due locali furono uccisi a colpi di arma da fuoco. Nel luglio dello stesso un'altra rapina venne fatta in un altro ristorante e Hinton venne arrestato dopo che il gestore del locale lo identificò in un confronto. Durante una perquisizione nella sua abitazione venne trovata una pistola che secondo il parere degli esperti corrispondeva a quella usata per commettere gli omicidi.

Dal 1999 la Equal Justice Initiative, un'associazione di avvocati che offrono il loro patrocinio a condannati poveri e a cui è stato negato un giusto processo, si è battuta per far riaprire il caso e condurre nuovi test sulla pistola. Per 15 anni lo stato dell'Alabama avesse rifiutato la possibilità di eseguire nuovi esami sull'arma, fino allo scorso hanno quando, dopo l'intervento della Corte Suprema degli Stati Uniti, la presunta arma del delitto è stata di nuovo esaminata.

I risultati hanno evidenziato che la pistola non era quella usata nei due delitti e quindi le porte del carcere di Birmingham si sono aperte per Hinton. "Tutto ciò che avrebbero dovuto fare era esaminare la pistola - ha dichiarato l'uomo - Ma quando pensi di essere potente e al di sopra della legge, tu non rispondi a nessuno. Tutti quelli che hanno avuto un ruolo nel mandarmi nel braccio della morte dovranno risponderne di fronte a Dio".

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano