Trasportava oro non dichiarato in tasca, ecco come lo hanno scoperto

I Finanzieri della Compagnia di Olgiate Comasco gli hanno trovato addosso ben 800 grammi d'oro il cui valore ammonta a circa 40 mila euro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:16

I Finanzieri della Compagnia di Olgiate Comasco, in particolare della Sezione operativa stanziale di Ronago, hanno controllato un comasco, a bordo di un’auto, proveniente dalla Svizzera, nei pressi del comune di Villa Guardia, e l’hanno trovato con 23 lamine d’oro, per un peso di 800 grammi, il cui valore ammonta a circa 40 mila euro.

Oro non dichiarato

Fin qui, nulla di male. Se non che quegli 800 grammi d’oro non erano stati dichiarati: l’uomo infatti aveva detto ai militari di non trasportare nulla. Poi però è stato colto con le mani nel sacco, anzi nel marsupio: i finanzieri lo hanno infatti visto mentre prendeva degli involucri di carta dal proprio marsupio e li metteva in una tasca dei pantaloni per cercare di sottrarli al controllo dei militari.

A quel punto l’uomo, già noto alle forze di polizia per essere stato coinvolto in diversi episodi di trasporto di preziosi e valuta da e verso la Svizzera, è stato accompagnato in caserma. Dove è scattata la perquisizione e il rinvenimento del “tesoro”. La merce è stata sottoposta a sequestro probatorio e l’uomo, con un altro passeggero, è stato denunciato alla Procura per ricettazione.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.