LUNEDÌ 27 GIUGNO 2016, 000:04, IN TERRIS

TARTARUGA IN VIA D'ESTINZIONE TRASCINATA SULLA SPIAGGIA PER SCATTARSI UN SELFIE

AUTORE OSPITE
TARTARUGA IN VIA D'ESTINZIONE TRASCINATA SULLA SPIAGGIA PER SCATTARSI UN SELFIE
TARTARUGA IN VIA D'ESTINZIONE TRASCINATA SULLA SPIAGGIA PER SCATTARSI UN SELFIE
Nuotava nei pressi di una spiaggia di Beirut, quando un esemplare di una tartaruga marina è stata tirata fuori dall'acqua come un giocattolo. Poi è stata torturata da alcuni turisti ossessionati dai selfie. Quando l'animale si è spiaggiato sulla costa libanese in evidente difficoltà, invece di aiutarlo, alcuni turisti hanno pensato bene di trascinarlo fuori con la forza e di scattarsi una foto. Dopo una serie di selfie, i bagnanti hanno iniziato a picchiarla e ad usarla come trampolino.

Dalle foto che circolano sul web, si vede un bambino che salta sul carapace dell'animale, mentre intorno a lui tutti urlano entusiasti. Fortunatamente, due passanti sono intervenuti, allontanando i bagnanti dalla tartaruga e contattando l'organizzazione ambientalista GreenArea. Questo tipo di animale, tra le altre cose, è nella lista delle specie minacciate, ma questo ha fermato la furia dei turisti.

Non contenti, mentre due soccorritori erano impegnati nel chiedere aiuto, i bagnanti hanno continuato a pestare il carapace dell'animale con un oggetto per vedere se fosse ancora vivo. La sua testa è stata martoriata senza pietà fino a che è arrivata la marina militare che ha trasportato l’animale ferito presso un Centro di Recupero gestito dall’Associazione "Animals Lebanon". La tartaruga è stata assistita dai veterinari che subito constatato gravi traumi e ferite alla testa.

"Ha subito delle ferite molto gravi sul cranio e sulla parte superiore della testa, lì dove è stata colpita. C'è una depressione evidente sulla testa e l'osso è stato danneggiato. Questo ha condizionato in maniera determinante anche la sua respirazione", ha riferito Jason Mier, direttore esecutivo di "Animals Lebanon". I volontari dell’associazione, dopo le varie cure, hanno allestito una piscina per poter monitorare costantemente la povera tartaruga. Al momento, l'animale ha superato la condizione nervosa dovuta allo tensione causata dai bagnanti. Nei prossimi giorni dovrebbe riuscire a superare i problemi alle vie respiratorie, le escoriazioni e contusioni esterne. Poi, finalmente, sarà rimessa in libertà.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il sindaco di Cerignola, Franco Metta
CERIGNOLA

Il Sindaco ai malavitosi: "Siete quattro vigliacchi"

Su Facebook la video-denuncia: "Non vi lasceremo questa città, combatteremo fino alla fine"
Il cantante Bob Dylan
TOUR ITALIANO

Dylan annuncia tre nuove date dopo il tutto esaurito

Genova, Jesolo e Verona le tappe. Biglietti già in vendita
La linea 80 di Milano
MILANO

Aggredito sul bus da adolescenti, reagisce e ne accoltella uno

Il ferito, un 17enne, non è in pericolo di vita
Un particolare dell'arazzo di Bayeux
ELISEO

Dopo 950 anni l'arazzo di Bayeux potrebbe lasciare la Francia

Ritrae la Battaglia di Hastings e racconta la conquista normanna dell'Inghilterra
Un messaggio di posta certificata (Pec)
CODICE DELLA STRADA

Novità: le multe arriveranno via mail

Qualora non fosse possibili, arriverà per posta ordinaria
Grillo e Di Maio
GRILLO - DI MAIO

Appello ai gruppi in caso di scofitta alle elezioni

Il candidato premier del M5S: "No a spartizioni di poltrone o di potere, ma soluzioni concrete ai problemi del Paese"
L'hot spot di Lampedusa
LAMPEDUSA

Migranti: sassaiola contro le forze ordine

Ferito un carabiniere alla testa
Eugenio Scalfari e Carlo De Benedetti

La 'Repubblica' degli stracci

Volano gli stracci tra il fondatore Eugenio Scalfari e l’ex editore Carlo De Benedetti del quotidiano...
GENOVA

Disabile muore carbonizzato in un istituto

La vittima un 49enne con problemi psichiatrici. A provocare la tragedia potrebbe essere stata una sigaretta
La frontiera fra Italia e Austria
MIGRANTI

Austria, ecco la task-force al Brennero

Seicento agenti per monitorare la frontiera ma la situazione, al momento, è tranquilla
Andres Escobar
LA SVOLTA

Omicidio Escobar, verso la giustizia 24 anni dopo

Arrestato il presunto mandante dell'omicidio del calciatore colombiano, "colpevole" di un autogol
L'attacco dell'11 settembre 2001
11 SETTEMBRE

Riad nega il sostegno ad Al Qaeda

Chiesto a un giudice Usa di porre fine ai processi su un presunto coinvolgimento negli attacchi