MARTEDÌ 26 MAGGIO 2015, 000:20, IN TERRIS

STUPRI, LE PROVE BUTTATE NEI RIFIUTI

AUTORE OSPITE
STUPRI, LE PROVE BUTTATE NEI RIFIUTI
STUPRI, LE PROVE BUTTATE NEI RIFIUTI
Quello che rivela un inchiesta dell'Adnkronos, se si dovesse riscontrare fosse la verità sarebbe un insulto e un ulteriore umiliazione per tutte quelle vittime di violenze sessuali che si sono sottoposte ad un tampone, nella speranza di dare un volto al loro aggressore e far in modo che venga assicurato alla giustizia, scoprire che in alcuni casi dopo cinque anni e senza essere neanche stati esaminati, i campioni vengono gettati nei rifiuti speciali.

I reperti sono trasmessi dal centro Svs, ossia Soccorso violenza sessuale e domestica del Mangiagalli, all'Istituto di Medicina Legale di Milano. qui vengono conservati nella stanza dei freezer dove vige la regola della rotazione, ossia i reperti più vecchi vengono tolti per lasciare spazio a quello più nuovi.

Secondo quanto riporta l'Adnkronos, la conservazione non supera i cinque anni, nonostante il fenomeno delle violenze sessuali sia in crescita. Dai 250 casi di abusi del 2005 si è passarti ai 280 del 2006, ai 340 del 2007 fino ad arrivare a quasi 350 casi nel 2008. Dal 2005 al 2015 sono oltre 5.100 le donne che si sono rivolte al centro anti violenza, ma al loro aggressore potrebbe non essere mai associato un volto in quanto molti reperti sono finiti nei rifiuti speciali.

 

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Rahul Gandhi
INDIA

Rahul Gandhi è il leader del Partito del Congresso

Nipote di Indira, succede alla madre, l'italo-indiana Sonia
Il Muro del Pianto
GERUSALEMME

La Casa Bianca: "Il Muro del Pianto è parte di Israele"

Fonti dell'amministrazione: "Impensabile uno scenario diverso". Scontri e morti nella regione