MERCOLEDÌ 24 OTTOBRE 2018, 00:04, IN TERRIS

Si schiera contro l'utero in affitto, assessore minacciato

La veneta Donazzan, dopo aver appoggiato la campagna di ProVita e Generazione Famiglia, ha ricevuto insulti social

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Elena Donazzan
Elena Donazzan
L

e è bastato schierarsi sui propri profili social contro l'utero in affitto per ricevere minacce e insulti. A denunciarlo è Elena Donazzan (Forza Italia), assessore regionale del Veneto, che nei giorni scorsi ha condiviso la foto di Generazione Famiglia e ProVita Onlus che ritrae due uomini che spingono un carrello sul quale c'è un bambino piangente; in alto la scritta "due uomini non fanno una madre". La campagna contro la compravendita di bambini ha suscitato molte polemiche, i cui effetti sono arrivati anche sui profili social della Donazzan. "Stamattina, al mio risveglio, ho trovato il mio profilo Instagram zeppo di insulti e minacce per la mia adesione alla campagna #stoputeroinaffitto", ha denunciato. Intervistata da Tempi, la Donazzan ha affermato: "Faccio politica da sempre, detesto il turpiloquio, ma di che razza di dialettica e argomentazioni stiamo parlando quando il dissenso nei confronti di una persona si trasforma in minacce di morte per chi difende la vita dal suo inizio? Sarebbero questi i sostenitori dell’utero in affitto? Le ronde degli haters con la tastiera in braccio?".

La disputa relativa ai manifesti in questione, intanto, va avanti. Lunedì scorso Toni Brandi, presidente di ProVita, e Jacopo Coghe, presidente di Generazione Famiglia, hanno annunciato che lo Iap (Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria), attraverso il presidente del Comitato di Controllo, "ci ha spiegato che il messaggio con 'un bambino seminudo, marchiato sul petto con un codice a barre, con il viso straziato da un pianto disperato', non rispetta il codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale, e si traduce 'in un’offesa alla sua dignità, in contrasto con quanto previsto dall’art.10 del Codice'”. Brandi e Coghe commentano così: "Torna in mente la massima: quando il saggio indica la Luna, lo stolto guarda il dito. Virginia Raggi e Chiara Appendino e lo Iap, si stracciano le vesti per il nostro manifesto, ma nessuno condanna la pratica denunciata attraverso di esso?".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
MILANO

Dramma fuori dalla metro, clochard muore di freddo

L'appello del sindaco Sala ai cittadini: "Invitateli ad andare nei centri"
ArcelorMittal
IL CASO

Ex Ilva, Conte boccia il piano Mittal

Il premier respinge il programma anti-esuberi presentato dal gruppo franco-indiano
L'esterno della villetta dov'è avvenuto l'incidente
VALSAMOGGIA

Sente rumori in casa, spara e uccide un uomo

Il tentativo di effrazione all'alba in una villa di campagna a Bazzano. Cinque i colpi esplosi dal custode
Un'auto della polizia
LOTTA ALL'ILLEGALITÀ

Appalti truccati e corruzione, 10 arresti a Roma

L'inchiesta sull'aggiudicazione di appalti sulla gestione e ristrutturazione del fondo di previdenza del Ministero...
L'intervento degli artificieri
ROMA

Pacco bomba destinato al Viminale: poteva esplodere

Firmato dai "Nemici dello Stato", conteneva inneggiamenti al ritorno di Salvini al Ministero degli Interni
IL PUNTO

Il Governo, fra tensioni e provocazioni

In Italia la maggioranza resta tesa, mentre il Centro-destra è scettico sul futuro dell'esecutivo
FRONTIERE DELL'INNOVAZIONE

Come l'Intelligenza artificiale incide sulla cybersicurezza

Martedì a Roma la conferenza del direttore dell'Agenzia spaziale di Israele Isaac Ben Israel sulle prospettive di un...
Le operazioni di soccorso dei migranti naufragati davanti alle coste della Mauritania
MAURITANIA

Ancora un naufragio di migranti: almeno 58 morti

L'imbarcazione del Gambia era diretta alle Canarie; 80 persone si sono salvate nuotando
Alluvioni in Italia
CLIMATE RISK INDEX 2019

In Italia 20mila morti per "eventi meteorologici estremi"

Siamo al sesto posto nel mondo per numero di vittime e diciottesimi per le perdite economiche
Sciopero generale in Francia
FRANCIA

Al via il "giovedì nero" contro la riforma delle pensioni

Scioperi in tutto il Paese. A Parigi schierati 4.000 agenti, attesi un migliaio di black block e gilet gialli
I soccorsi
HAWAII | USA

Spari a Pearl Harbor, due morti

Un militare della marina americana apre il fuoco contro dei civili, 2 vittime e un ferito, poi si suicida

Retribuzioni al palo

I lavoratori italiani percepiscono i salari più bassi tra i paesi OCSE: i paesi più industrializzati...