SABATO 26 NOVEMBRE 2016, 000:04, IN TERRIS

#sextortion, la truffa hard che corre su Facebook

AUTORE OSPITE
#sextortion, la truffa hard che corre su Facebook
#sextortion, la truffa hard che corre su Facebook
Dalla pagina Facebook della Polizia di Stato, "Una vita da social", arriva un nuovo allarme per tutti gli utenti del web. "Occhio alla #sextortion!". Gli agenti si riferiscono ad una truffa che corre proprio sul social di Zuckerberg. "Parliamo del classico metodo dell'estorsione sessuale online molto di moda negli ultimi tempi e, sebbene conosciuta, tantissimi utenti ancora ci cascano", si legge nel post.

Come avviene? La dinamica è molto semplice: "La tipa ti chiede l'amicizia e inizia a mandare un messaggio tipo 'ciao sono sola in casa, tu che fai, quanti anni hai' etc. etc. etc. - scrive la Polizia -. Poi, man mano che si va avanti si arriva al piatto forte: 'Perché non facciamo sesso in cam, io mi spoglio e tu ti spogli? Hai Skype o su video chiamata Facebook?' Molti non ci cascano mentre altri, vedendo l'immagine di una bellissima ragazza, invece ci cascano con 'tutte le scarpe'".

Quindi,"inizia così il gioco erotico davanti alle rispettive cam. Lei si spoglia e provoca. Lui non crede ai suoi occhi e segue il ritmo", ma solo alla fine a "telecamere spente", arriva la brutta notizia, ovvero "il conto. La truffatrice ti scrive che ha registrato tutto. Il tuo video dove ti si vede bene la faccia, minaccia di pubblicarlo su tutti i profili Facebook dei tuoi amici e parenti se non le fai un versamento di mille euro su una pay pall di cui ti indica i numeri di riferimento". In tanti hanno abboccato alla misteriosa adescatrice, versando la quota richiesta sul conto. La Polizia invita a non pagare nulla e a denunciare l'accaduto. "Non pagare, scegli la via della giustizia, denuncia tutto alla Polizia Postale, facendo una stampa del profilo truffaldino!".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano