Se il cimitero diventa un set porno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Foto porno tra le lapidi di un cimitero. È successo martedì, quando un uomo andato a portare dei fiori sulla tomba di un congiunto presso il cimitero di San Donato in Greti (paesino vicino Vinci, in provincia di Firenze) si è accorto della presenza – in pieno giorno – di tre persone che, tra le tombe, stavano realizzando un servizio fotografico a luci rosse.

Tre giovani

Il trio composto da tre giovani italiani, due uomini e una donna, sono stati scoperti mentre la donna si faceva immortalare in posizioni sessualmente provocanti anche sdraiata sulle lapidi. A peggiorare la situazione, a dir poco irrispettosa del luogo sacro e del comune sentire, la ragazza si faceva riprendere in abiti succinti travestita da suora.

I tre, una volta avvertiti i carabinieri, sono stati denunciati. Da quel che si apprende, la ragazza e il fidanzato sono residenti nel Pisano, mentre il terzo denunciato è di Fucecchio, comune sempre del fiorentino; erano già conosciuti alle forze dell'ordine per piccoli reati. I militari hanno sequestrato la macchina fotografica utilizzata per lo shooting che prevedeva la realizzazione di foto probabilmente da immettere nel mercato pornografico. Senza vergogna, con le lapidi in primo piano.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.