Sbarre anti clochard sulle panchine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Quello trascorso nel II Municipio di Roma è stato un Natale poco solidale. Sulle panchine di via Giovanni da Procida sono state installate delle sbarre per evitare che vengano utilizzate dai senzatetto per riposare. Una “conquista” per i difensori del decoro urbano che inneggiano a questa misura anti-degrado e anti-bivacco, una sconfitta e una “dichiarazione di guerra ai poveri” per le tante associazioni presenti sul territorio che dedicano tempo all'accoglienza e alla cura di chi è meno fortunato.  

La denuncia sui social

A denunciare l'accaduto, gli attivisti dell'associazione Baobab Experience che ogni giorno si occupano di offrire pasti caldi e tende ai migranti che sostano in piazzale Maslax, nei pressi della stazione Tiburtina. In un tweet, corredato da foto, scrivono: “Benvenuti in via Giovanni da Procida, nel II municipio di Roma, a guida @pdnetwork: montate delle sbarre sulle panchine affinché sotto #Natale nessun homeless possa trovarvi riposo. Per un 2018 all'insegna della guerra ai poveri! Minniti ordina, sindaci e minisindaci eseguono!”. A sostenere la posizione dell'associazione anche la consigliera municipale Giovanna Maria Seddaiu, di Liberi e Uguali, che afferma: “Succede nel municipio dell’accoglienza governato dal Pd. Provo solo una profonda tristezza e spero non sia una decisione dell’amministrazione municipale, chiederò spiegazioni alla presidente Francesca Del Bello e all’assessora alle politiche sociali Cecilia D'Elia Riviello“. Poi l'appello affinché le sbarre “vengano immediatamente rimosse”.

#show_tweet#

Il centrodestra ringrazia

Bollate da molti come una dichiarazione di guerra ai poveri, le sbarre sulle panchine in via da Procida stanno alimentando il dibattito, in particolare sui social network, interessando, inevitabilmente, anche il mondo politico. Ed ccco che il centrodestra ringrazia il Pd. Il consigliere municipale di centrodestra, Holljwer Paolo, vicepresidente della commissione Politiche sociali e Sicurezza, afferma: “Le panchine antibivacco sono un’ottima soluzione per garantire decoro e sicurezza. A quanto pare, dopo le numerose denunce del centrodestra, il Pd mette da parte il finto buonismo e decide di assecondare le richieste dei cittadini – dice in una nota – ho accolto molto favorevolmente l’installazione delle panchine in piazza del Carroccio da parte di un comitato di residenti, autorizzato dagli uffici e naturalmente dalla presidente del municipio, Del Bello, e dall’assessore municipale Fabiano”. E risponde a Seddaiu: “Non si comprendono, invece, le polemiche di esponenti di Liberi e Uguali del II Municipio contro un provvedimento che va nella direzione chiesta dai cittadini“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.