Sanzionato un barista che incitava clienti a violare le norme anti-Covid

Il fatto è avvenuto a Busto Arsizio. Le forze dell'ordine avevano più volte ammonito il titolare del locale a rispettare le prescrizioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:31

Il titolare di un bar a Busto Arsizio è stato sanzionato e costretto alla chiusura del locale per sette giorni per decisione del Questore di Varese. L’uomo ha infatti violato più volte le disposizioni anti Covid avendo inoltre fomentato un cliente ubriaco ad aggredire i poliziotti. Il fatto è accaduto a Busto Arsizio (Varese).

Il provvedimento è stato emesso a seguito di un intervento di una pattuglia fuori dal locale. Qui un uomo in evidente stato di ebbrezza alcolica, dopo essersi rifiutato di indossare la mascherina ed esibire i documenti, ha tentato di aggredire gli agenti incitando gli altri clienti a imitarlo.

A dare man forte all’uomo anche il titolare del bar. Nel pomeriggio, durante un altro controllo, gli agenti avevano già richiamato lo stesso titolare perché invitasse i clienti a non consumare nei pressi del locale le bevande alcoliche vendute d’asporto; lo stesso ammonimento era stato dato diverse altre volte nel corso dell’anno.

Nel gennaio scorso, in occasione di un presidio di protesta organizzato da associazioni di commercianti, davanti al locale erano anche stati accesi fumogeni e intonati cori contro il Governo e i politici.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.