“Ringiovanivano” le auto anche di 170.000 km, fermata banda nel torinese

Carabinieri e GdF hanno fermato 12 persone della cosiddetta "banda della auto fantasma": oltre 48 persone truffate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:21

Alterava il chilometraggio anche di 170 mila chilometri. La “banda delle auto fantasma” è stata smantellata dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza di Torino, che dall’alba di questa mattina hanno eseguito 12 provvedimenti restrittivi e sequestri per oltre un milione di euro.

Come è stata scoperta la truffa

Gli investigatori hanno scoperto la truffa incrociando i chilometri segnalati al momento delle operazioni di revisione periodica e quelli effettivamente indicati sui cronotachigrafi delle auto. Inoltre sono state utili anche le informazioni acquisite dalle persone raggirate. Le denunce di numerosi cittadini hanno infatti permesso di ricostruire 48 casi di truffa, ma il sospetto è che siano molti di più.

Una ventina le società-imprese susseguitesi nel tempo attraverso operazioni di apertura e chiusura, riconducibili alle stesse persone fisiche. Le investigazioni sono state condotte dai Carabinieri della Tenenza di Nichelino (Torino) con il supporto della Sezione Operativa della Compagnia di Moncalieri e dai Finanzieri del Gruppo Orbassano.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.