Protesta a Londra: vernice rossa contro il Ministero ma qualcosa va storto…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Invocare una maggiore attenzione del comparto governativo sul tema del cambiamento climatico è sempre legittimo. Così come lo è manifestare il proprio dissenso quando si ritiene che le istituzioni non facciano abbastanza per arrestare il processo (già a livelli più che avanzati) di mutamento del clima terrestre, procedimento che l'attività umana sta notevolmente accelerando attraverso i gas serra e le emissioni derivate dall'impiego dei combustibili fossili. Esattamente ciò che un gruppo di attivisti londinesi avrebbe voluto contestare al Ministero del Tesoro britannico, accusato di investire in questo tipo di mercato senza riservare i giusti fondi all'invocato Green New deal per rallentare gli effetti del riscaldamento globale ma, stavolta, la dimostrazione organizzata non ha sortito gli effetti sperati, anzi. L'idea era quella di puntare contro la sede del Ministero un idrante da pompiere carico di vernice rossa anziché di acqua, scelta già di per sé discutibile ma apparsa decisamente poco felice quando, qualche secondo dopo la messa in funzione, il tubo è sfuggito di mano a coloro che la stavano usando, riversando quasi tutti i suoi 1800 litri di vernice lungo la strada che passa di fronte alla sede istituzionale.

Le conseguenze

In pratica, solo uno spruzzo è finito effettivamente sulla facciata del palazzo. Il resto ha letteralmente inondato la via della City londinese dove questo sorge, inarrestabile ormai per gli attivisti che non hanno potuto fare altro che aspettare che il tubo finisse di sparare vernice. Secondo quanto riferito dallo stesso movimento a Reuters (che ha riportato anche un filmato della dimostrazione), per l'occasione era stato comprato un vero camion dei Vigili del fuoco tramite un'asta online, con tanto di idrante pronto a essere caricata di liquido rosso da puntare sul Ministero. Un'iniziativa finita decisamente male tanto che, stando a fonti di Polizia, gli agenti pare abbiano dovuto chiudere quasi l'intero isolato, sia per rimuovere la vernice che il camion, a quanto sembra lasciato lì senza chiavi all'interno. Gli attivisti sarebbero stati invece arrestati.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.