VENERDÌ 16 MARZO 2018, 00:04, IN TERRIS

Preghiera blasfema davanti al Duomo di Perugia

Il grave oltraggio è stato perpetrato lo scorso 8 marzo da un gruppo di femministe

SIMONE PELLEGRINI
Manifestazione blasfema a Perugia
Manifestazione blasfema a Perugia
H

anno celebrato l'8 marzo, festa della donna, in modo quanto mai volgare e blasfemo. Un gruppo di una ventina di femministe si è radunato davanti alla Cattedrale di Perugia, in piazza IV Novembre, ed ha intonato una pseudo-preghiera ricalcando le sacre litanie. Le donne hanno inneggiato alla "vulva".

Il video dell'esibizione femminista, ripreso da un cittadino affacciato dalle finestre dei palazzi del centro storico, è stato diffuso su WhatsApp e in poche ore ha fatto il giro degli smartphone. Mentre intonavano l'orazione sacrilega, con le mani mimavano il triangolo della vagina, gesto molto in voga negli anni della contestazione.

"Rimango basito e rattristato come cittadino, come cattolico e come politico da questo modo di manifestare che sembra più contro la religione cattolica che in difesa delle donne". Così Sergio De Vincenzi, consigliere regionale umbro. "Mi stupisce - ha aggiunto - che non si riesca a superare un femminismo di maniera, quello del '68, che è ormai obsoleto".

Il Popolo della Famiglia e il Movimento per Perugia hanno invocato provvedimenti legali nei confronti delle protagoniste di questa messinscena. Le due organizzazioni fanno riferimento all’art. 403 del Codice Penale che afferma: "Chiunque pubblicamente offende una confessione religiosa, mediante vilipendio di chi la professa, è punito con la multa da euro 1000 a euro 5000". I vertici del Movimento per Perugia hanno scritto: "Ci auguriamo che la Magistratura intervenga quanto prima e faccia gli opportuni approfondimenti del caso".

Sulla vicenda è intervenuto anche la sezione umbra del Comitato Difendiamo i Nostri Figli. "Episodi come questi - hanno dichiarato - sono sicuramente un regresso sul cammino dell’autentica ed auspicata emancipazione femminile ed è vergognoso che esistano donne promotrici di eventi che le dipingono esclusivamente come un organo oggetto di piacere".

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Liam e Noel Gallagher
NOSTALGIA '90

Ritornano gli Oasis?

Liam Gallagher chiede al fratello di rimettere insieme la band iconica degli anni '90
Stabilimento Ilva
ILVA

Anac dà ragione a Di Maio ed Emiliano

L'Autorità guidata da Cantone conferma le criticità sulla gara per l'acciaieria vinta da Mittal
PIACENZA

Barista stuprata per ore: fermato un uomo

Salvini: "Per i colpevoli di questi reati zero sconti e pena certa"
Polizia tedesca
GERMANIA

Assalto con coltello sul bus: un morto e diversi feriti

Il fatto a Lubecca, nord-est del Paese. Arrestato l'autore del gesto violento
Giuseppe Conte e Giovanni Tria
PALAZZO CHIGI

Trovata l'intesa sui vertici Cdp

L'accordo sarebbe stato raggiunto al termine di una riunione fra Conte, Di Maio, Tria e Giorgetti. L'ad sarà...
Yonghong Li
MILANO

Yonghong Li indagato per falso in bilancio

L'imprenditore aveva acquistato il Milan per 740 milioni. Il Fondo Elliott convince il Tas: rossoneri in Europa
STATI UNITI

Affonda barca da turismo: almeno 11 morti

L'incidente si è verificato nel Table Rock Lake
Paolo Savona
USURA BANCARIA

Indagato Savona, "atto dovuto"

Indagine sul ministro per gli Affari Europei a Campobasso
Matteo Salvini
GEOPOLITICA

Salvini: "La Crimea? Storicamente della Russia"

Il vicepremier al Washington Post: "Soldi da Putin? Fake News". E poi torna su immigrazione ed Euro
Jean Claude Juncker
MIGRANTI

Ecco cosa risponde Juncker a Conte

Per il presidente della Commisione Ue le "soluzioni ad hoc" non sono "un modo di procedere sostenibile"