LUNEDÌ 29 AGOSTO 2016, 000:04, IN TERRIS

POLIZIA IN ALLARME: MANIFESTANTI "ASSEDIANO" IL CONGRESSO DI BRASILIA, MA ERANO SOLO IN CERCA DI POKEMON

STEFANO CICCHINI
POLIZIA IN ALLARME: MANIFESTANTI
POLIZIA IN ALLARME: MANIFESTANTI "ASSEDIANO" IL CONGRESSO DI BRASILIA, MA ERANO SOLO IN CERCA DI POKEMON
Cosa succede nella capitale del Paese carioca? Un gruppo di 50 manifestanti si avvicina “minaccioso” e cerca di entrare nei locali del congresso di Brasilia. Lì la situazione è tesa perché il Senato è riunito per la sessione finale della procedura di impeachment nei confronti della presidente della Repubblica eletta, Dilma Rousseff. Una prima domanda sorge spontanea: il manipolo di “agitatori” sarà pro o contro la discussa donna politica brasiliana? I parlamentari danno subito l’allarme e la polizia si mobilita altrettanto prontamente. Ma il fatto si risolve quasi subito, superato qualche attimo di smarrimento. Al mezzo centinaio di “arditi” che cerca di entrare nelle stanze dei bottoni non importa un fico secco della “presidenta”. Il gruppo, infatti, sta solo giocando a Pokemon Go ed è alla ricerca spasmodica di nuovi mostri da collezionare. Problema risolto.

Non è certo questo il primo né l’ultimo episodio che ha visto protagonista l’“invadente” app Nintendo e Niantic che ha conquistato milioni di persone. In Norvegia, nel corso di un’importante riunione del Comitato per gli Affari esteri e per la Difesa, la leader del partito liberale Trine Skei Grande, viene pescata a sollazzarsi con Pokemon mentre i colleghi dibattono. Una figuraccia che la donna si è limitata a giustificare spiegando che il gioco l’aiuta a concentrarsi meglio! Mentre da più parti giungono voci che la famigerata applicazione a metà luglio avesse perso 55 dei 100 milioni di utenti – che comunque resta pur sempre una cifra da capogiro – “incidenti” come quelli avvenuti in Brasile e in Norvegia non fanno che aumentare la fama dei “Pocket Monsters”. Alla fine, un ultimo interrogativo da parte di chi magari questi marchingegni li conosce e apprezza poco: “Ma tra tutte le cose che il mondo offre, è possibile che bisogna proprio andare in giro a cercare dei mostri?”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Filippine, il monte Mayon in fase di eruzione
FILIPPINE

Allarme Mayon: il vulcano in fase di eruzione

Villaggi sommersi dalla cenere e rischio colate piroclastiche: evacuate 30 mila persone
Congresso degli Stati Uniti
USA

Shutdown, accordo bipartisan per la revoca

Lo annuncia il leader della minoranza democratica, Schumer: "voteremo per riaprire il governo federale"
Sparatoria a Bellona, nel casertano
PAURA NEL CASERTANO

Uccide la moglie e spara ai passanti, poi si toglie la vita

Morto suicida il 48enne, guardia giurata, che ha seminato il terrore a Bellona dopo aver assassinato la moglie
Una valanga sulle Alpi
MALTEMPO AL NORD

Tre metri di neve in Val Senales. Pericolo valanghe sulle Alpi

Oltre un centinaio di turisti sono rimasti bloccati a causa della chiusura delle strade che portano a valle
CORIGLIANO CALABRO

Spara al figlio e alla nuora e poi si barrica in casa: arrestato

A finire in manette un uomo di 85 anni. Ignoti i motivi del gesto
Carles Puigdemont
CATALOGNA

Puigdemont: "Voglio formare un nuovo governo"

Le "minacce di Madrid" non spaventano l'ex president. "Non capitoliamo davanti all'autoritarismo"