Pescara, bimbo in ospedale per aver ingerito droga

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:03

Un bimbo di un anno e otto mesi è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Pescara per aver ingerito della droga, forse cannabis e cocaina. La madre ha raccontato di averlo portato subito al pronto soccorso e che il piccolo avrebbe raccolto la droga in strada, nel quartiere Rancitelli. La donna avrebbe poi tentato di intervenire per togliere la droga dalla bocca del figlio, ma il bimbo ha perso conoscenza.

Figlio di due tossicodipendenti e con il padre in carcere (un rom 22enne), il bambino è ora ricoverato nel reparto di rianimazione. Per ricostruire come siano andate realmente le cose sono al lavoro gli uomini della squadra Mobile della Questura, diretti da Pierfrancesco Muriana, che stanno effettuando accertamenti e perquisizioni. Il pm che coordina le indagini è Barbara Del Bono.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.