Vanno all’outlet del lusso per rubare scarpe da tennis

Arrestate 3 persone di origine rumena senza fissa dimora e con precedenti specifici, sorprese a rubare all’interno del “Valmontone Outlet”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04
L'ingresso al Valmontone Outlet

I Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno arrestato tre persone di origine rumena, due donne e un uomo, senza fissa dimora e con precedenti specifici, dai 27 ai 29anni, sorpresi a rubare all’interno del “Valmontone Outlet”, un grande centro commerciale alle porte di Roma specializzato nella vendita al dettaglio di prodotti di marche famose e di lusso.

I malfattori, approfittando del notevole afflusso di avventori alla ricerca dell’acquisto del capo “griffato” in occasione delle imminenti Festività natalizie, sono entrati in azione ripulendo un noto negozio di abbigliamento sportivo. La loro peculiarità: le scarpe sportive. In modo specifico, i modelli da tennis bassi e con le bande laterali di una nota azienda francese.

Intercettati dai carabinieri

Ma il colpo non è andato a buon fine. I Carabinieri della Stazione di Valmontone, infatti, grazie ai servizi di controllo predisposti e alla proficua collaborazione con il personale di vigilanza dell’outlet unito alla tempestiva segnalazione dei responsabili degli esercizi commerciali interessati, hanno intercettato i ladri e scovato la tecnica di occultamento della merce. Dopo aver asportato ben venti paia di scarpe e vario abbigliamento sportivo staccando l’etichetta allegata, i Carabinieri di Valmontone li hanno intercettati mentre stavano per fuggire a bordo della propria auto.

La merce recuperata, per un valore complessivo di 2500 euro, è stata interamente restituita al responsabile del negozio. I ladri invece stati trattenuti presso la caserma dei Carabinieri in atteso del giudizio innanzi all’Autorità giudiziaria. Tutti e tre dovranno rispondere di furto aggravato in concorso. Di scarpe sportine, dunque, non ne avranno bisogno per parecchio tempo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.