MERCOLEDÌ 20 DICEMBRE 2017, 00:04, IN TERRIS

Natale senza cuore: vietato aiutare i senzatetto

Ordinanza a Como: multa a chi offrirà cibo ai clochard

GIACOMO DE SENA
senzatetto
senzatetto
A

Como l'amministrazione locale rischia di strappare al Natale l'aspetto del dono. Un'ordinanza approvata in consiglio comunale, firmata dal sindaco Mario Landriscina, prevede multa e allontanamento per i senzatetto che cercano riparo sotto i portici dell'ex chiesa di San Francesco, in centro. Stessa sorte anche per chi li aiuta, portando loro latte caldo o qualcosa da mangiare.


Il motivo

La motivazione che sta dietro all'ordinanza che sta facendo discutere è il decoro urbano, in quanto i senzatetto infastidirebbero il viavai di cittadini e visitatori. L'ordinanza, valida fino al 10 gennaio, oltre le vacanze di Natale, prevede sanzioni da 50 a 300 euro per chiunque porti cibo ai clochard, i quali già sono stati multati e si sono visti sequestrare anche i cartoni dove erano soliti dormire.

Il sindaco Landriscina così ha difeso l'ordinanza: "È una questione di decoro, ci sono strutture notturne in cui possono alloggiare". Anche la Caritas, tuttavia, ha chiesto al primo cittadino comasco di fare un passo indietro: "Cerchiamo di far vivere a questi bisognosi un Natale dignitoso".


La reazione

C'è chi ha deciso di reagire alla decisione del Comune. Su Facebook è stato lanciato il 'Bivacco solidale contro chi affama i poveri', che si prefigge il seguente obiettivo: "Dobbiamo riscattare la rispettabilità e la reputazione della città ferita dall'ordinanza del sindaco Landriscina che colpisce i poveri impedendo loro non solo di essere nel centro ma addirittura di essere sfamati dai volontari e dalle volontarie che di loro si occupano viste le mancanze e l'incapacità delle istituzioni. Vogliamo che tutti i cittadini di Como si uniscano alla protesta".


Il sindaco disponibile a modificare l'ordinanza

Il sindaco Landriscina, dopo il vespaio di polemiche, si è detto però pronto a rivedere l'ordinanza: "Stiamo già lavorando per studiare dei correttivi all’ordinanza in modo da trovare un equilibrio in situazioni così delicate".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS

Provvidenze e investimenti

La casa automobilistica italiana Fca, fa sapere che sta rivedendo il proprio piano di sviluppo che prevede un...
Malpensa
MILANO

Scappa dall'aereo prima del rimpatrio, caos a Malpensa

Un egiziano di 30 anni ha fatto perdere le sue tracce: era arrivato in Italia senza documenti e stava per essere rispedito...
L'ambasciata Onu a Gaza
GAZA

Tre carabinieri rifugiati nel consolato Onu

I militari sono sospettati di appartenere alle forze speciali israeliane. Stallo sciolto nella notte
Bandiere brtianniche ed europee fuori dai Comuni
BREXIT

I Comuni bocciano il piano May

Accordo con l'Ue stroncato: 432 no, 202 sì. La premier resiste: "Non mi dimetto". Ma Corbyn chiede la...
Auto in fiamme nei pressi del Dusit di Nairobi
KENYA

Nairobi, ancora incerto il numero delle vittime

Si temo almeno 14 morti in un attacco al Dusit, operazioni dell'antiterrorismo ancora in corso. Al-Shabab rivendica
Aleksandar Vucic
EX JUGOSLAVIA

Dialogo col Kosovo: Vucic detta le condizioni

Il premier serbo: "Via i dazi sul nostro import". Pressing americano su Pristina