Milano, corre nudo in pieno centro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

L'attività fisica alle prime luci del mattino, oltre ad essere una delle raccomandazioni principali dei medici, è sotto il profilo mentale e fisico molto gratificante. In teoria per tutti, ma da ieri non più per i passanti milanesi. Nel capolugo lombardo infatti un uomo è stato pizzicato dalle forze dell'ordine mentre faceva jogging completamente nudo.

La ricostruzione della vicenda 

Si trovava in una delle zone più frequentate di Milano, per la precisione in via Vittor Pisani a due passi dalla Stazione Centrale. Correva senza abiti e scarpe l'uomo di origine africana che è stato visto da numerosi testimoni, fra loro assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato. “Nudo in Stazione Centrale. Questa mattina alle ore 7 a Milano in Piazza Duca D’Aosta/Via Vittor Pisani il caldo inizia a farsi sentire, ci sono già 28 gradi – ha scritto sui suoi social network De Corato – . Fin qui, vista la stagione, nulla di anomalo, se non fosse che in zona Stazione Centrale, in mezzo alla strada, un improvvisato maratoneta di colore, completamente nudo, corre indisturbato da una parte all'altra. Milano città Olimpica ci regala anche questo. La Polizia presente nel piazzale si accorge del giovane atleta di colore e cerca di intercettarlo, ma, con uno scatto felino, il nudista lascia sul posto la decina di agenti accorsi per fermarlo e coprirlo. La sua corsa prosegue in via Vittor Pisani, dove nel frattempo sono accorse diversi volanti per cercare di intercettare l’uomo”. Che poi viene effettivamente fermato. 

Il precedente

Difficile anche solo pensarlo ma c'è stato qualcuno che l'ha fatta più grossa. Settembre 2018, Vicenza. Una pattuglia della polizia locale interviene lungo la Riviera Berica dopo le segnalazioni di più cittadini sulla presenza di un uomo nudo di colore impegnato a fare jogging. Sembra una fotocopia, invece c'è di più. Gli agenti, dopo averlo rintracciato e bloccato, scoprono che è privo di documenti, sulla ventina e in stato confusionale. Il motivo del gesto lo spiegherà l'autore: “Sentivo caldo: ho assunto cocaina e iniziato a correre”.  

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.